BeBorghi | Assicurazione di viaggio: quale scegliere e come funziona

Assicurazione di viaggio: quale scegliere e come funziona

Scritto da  on 
19 Febbraio 2020
  • assicurazione di viaggio

L’assicurazione di viaggio è una di quelle cose a cui spesso non si pensa prima di partire, e quando ci si pensa..si spera sempre di non doverla mai utilizzare! È normale essere focalizzati sugli aspetti positivi della partenza, ma gli imprevisti ahimè possono succedere; il trucco è far sì che non ci rovinino il viaggio (e il portafoglio!). 

Quindi..perchè non partire tranquilli? L’assicurazione di viaggio (chiamata anche assicurazione medico-bagaglio) è studiata proprio ad hoc per coprire alcuni eventi che potrebbero crearci non pochi problemi mentre siamo in vacanza, ovvero principalmente:

  • emergenze mediche e sanitarie
  • annullamento o interruzione del viaggio
  • ritardo nel volo o nella consegna del bagaglio
  • danno o furto del bagaglio e dei documenti
assicurazione di viaggio

Assicurazione di viaggio: quando farla

Dal mio modesto punto di vista, l’assicurazione di viaggio andrebbe fatta sempre, sia che si viaggi in Italia, che in Europa o nel resto del mondo, ma è fondamentale soprattutto quando si viaggia fuori dalla Comunità Europea. La tessera sanitaria infatti da, ai cittadini italiani che viaggiano in UE, le stesse condizioni che riceverebbe un cittadino di quello stesso paese. Uscendo fuori dall’UE però, anche per un piccolo infortunio, potremmo trovarci a pagare cifre a 3 zeri. Il caso classico sono gli Stati Uniti o il Canada dove, senza un’assicurazione sanitaria che abbia dei massimali adeguati, non si può neanche entrare al pronto soccorso! In altri paesi, come ad esempio Cuba o la Russia, la stipula di un’assicurazione sanitaria è obbligatoria per l’ottenimento del visto. Pochi infatti sanno che, fuori dal nostro sistema sanitario, il prezzo ad esempio di un banale intervento di appendicectomia può costare anche 30-50.000 euro, quindi..perchè rischiare? Io non me la sento. 

Assicurazione singola o annuale? Quanto costa?

Questa scelta naturalmente dipende dal numero medio di viaggi che fate in 1 anno. Se ne fate 3 o 4 al massimo in linea di massima vi conviene stipulare una polizza singola per ogni viaggio. Se ne fate di più (come la sottoscritta), è molto più economico (e utile) optare per un’assicurazione annuale (purchè ogni singolo viaggio non superi i 30 giorni). Io, ad esempio, ho stipulato un’assicurazione annuale Multiviaggio Premium con Heymondo. È il top di gamma e costa 204 euro per 12 mesi. 

Assicurazione medica in viaggio: a cosa devi stare attento

Per scegliere l’assicurazione di viaggio migliore ci sono alcune cose a cui devi stare attento. Le 3 più importanti sono:

Franchigia

Con questo termine si intende quella parte di danno che resta a carico vostro. È predeterminata dalla compagnia assicurativa, e può essere un importo fisso o in percentuale sulla somma assicurata. Più bassa è e meglio è! Con Heymondo, ad esempio, si applica alle spese mediche e al bagaglio (in cui è di 50 euro, fidatevi che è bassissima!). Nella polizza temporanea (ovvero quella che si fa per un singolo viaggio) potete scegliere se tenere la franchigia o meno.

Massimali

Questi devono essere i più alti possibili! Per le spese medico-sanitarie ad esempio non stiamo parlando di 10-50.000 euro, ma di 500.000, 1 o più milioni di euro. Vi potrebbe sembrare assurdo ma fidatevi di me! Nel malaugurato caso in cui vi accadesse un problema serio e aveste bisogno di un intervento chirurgico di un certo tipo e/o di un ricovero prolungato le cifre si alzerebbero in maniera impressionante ed è bene essere coperti. La mia polizza, sempre per farvi un esempio pratico, ha un massimale di 5 milioni di euro. 

L’assistenza post-vendita

Deve essere semplice e in italiano. La centrale di emergenza deve essere facile da contattare e l’inoltro dei sinistri deve essere semplice. Io mi trovo molto bene con Heymondo anche per questo perchè ha sviluppato un’app dedicata che permette di gestire tutto dal cellulare. Si può effettuare la chiamata gratuita e all’istante, semplicemente usando la tua connessione Internet, come se si trattasse di una chiamata su WhatsApp. Basta un solo clic per essere in contatto con la centrale operativa che ti indica poi il centro medico più vicino o che ti assiste in qualsiasi altro tipo di problema relativo all’assicurazione. L’app permette di gestire facilmente anche l’invio della documentazione necessaria (foto, voucher …) in caso di furto, danneggiamenti e ritardi nella consegna del bagaglio..e per me questo è impagabile! 

Potrebbe interessarti anche:  Come richiedere un rimborso per un volo in ritardo o cancellato
assicurazione di viaggio

Cosa non è incluso nell’assicurazione di viaggio?

Ci sono delle condizioni che comportano l’esclusione o la non copertura da parte delle compagnie assicurative. In particolare, le compagnie assicurative non coprono gli infortuni e i sinistri che derivano da: 

  • svolgimento di attività pericolose
  • svolgimento di alcune attività sportive ritenute pericolose (es. free clibming, sport aerei, arti marziali, ecc) e di tutte le attività sportive svolte a titolo professionale (alcune compagnie forniscono polizze ad hoc per queste)
  • dolo, colpa grave, incuria dell’Assicurato
    guerra, anche civile, scioperi, rivoluzioni, sommosse o movimenti popolari, saccheggi e atti di
    terrorismo
  • terremoti, alluvioni e altre calamità naturali (eruzioni vulcaniche..)
    malattie pregresse o croniche
  • uso di droghe e/o di psicofarmaci
  • viaggi in paesi in guerra o considerati a rischio, ovvero: Afghanistan, Burkina Faso, Burundi, Cisgiordania, Corea del Nord, Costa d’Avorio, Etiopia, Haiti, Iraq, Kosovo, Libano, Libia, Liberia, Nepal, Papua Nuova Guinea, Repubblica Cecena, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Sahara Occidentale, Sierra Leone, Siria, Somalia, Striscia di Gaza, Sudan, Uganda e Yemen.

Quale ho scelto io: Heymondo

Viaggiando da tanti anni di assicurazioni ne ho fatte tante, con molte compagnie assicurative. Per fortuna non mi è successo mai niente di serio (e speriamo che non mi succeda mai..tiè tiè tiè!) però negli ultimi viaggi mi sto trovando bene con Heymondo quindi mi sento di consigliarvelo (anche per i motivi di cui parlavo sopra). Heymondo è un sito che confronta le polizze di diverse compagnie e propone la polizza più conveniente per quel determinato viaggio. Il processo di acquisto è online e dovrete solo inserire i dati relativi al vostro viaggio (paese, durata, ecc) per visualizzare le proposte migliori e selezionare quella che fa al caso vostro (essendo miei lettori avrete diritto anche uno sconto del 10%!!!). In ogni caso, spero che questo articolo vi sia d’aiuto indipendentemente dall’assicurazione che deciderete poi di fare.  

Potrebbe interessarti anche:  Come ottenere il visto turistico per gli USA (B2)
assicurazione di viaggio

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.