BeBorghi | Cartagena de Indias: cosa vedere nella città più bella della Colombia

Cartagena de Indias: cosa vedere nella città più bella della Colombia

Scritto da  on 
4 Aprile 2022
  • Cosa vedere a Cartagena de Indias

Contrariamente a quanto faccio di solito, inizierò a scrivere del mio viaggio in Colombia partendo dall’ultima tappa, ovvero Cartagena de Indias. Dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, Cartagena è una delle città coloniali (se non LA) più belle e affascinanti del Sudamerica, più di

Cusco e di tante altre. Racchiusa in una cinta muraria imponente, Cartagena era il più importante avamposto dell’impero spagnolo ai tempi della dominazione e il porto principale dei Caraibi e del Sudamerica. Arrivava infatti qui tutta la merce proveniente dall’Europa e dalle Indie e veniva poi smistata nel resto del continente. Nelle piazze di Cartagena veniva scambiata e venduta ogni tipo di mercanzia, inclusi gli schiavi provenienti dalle colonie portoghesi africane. Il suo fascino per fortuna è rimasto intatto, nonostante il grande numero di turisti che la visitano ogni anno, ed è di gran lunga la città più bella e più affascinante della Colombia. È una città super viva e vivace, ci sono colori, profumi e musica ad ogni angolo, ci sono tante persone che ballano e che si divertono. Ci ho trascorso tre giorni, ma con il sennò di poi ci sarei voluta rimanere molto di più! L’unica pecca di Cartagena, se proprio devo trovarne una, sono gli ambulanti che cercano di venderti qualsiasi cosa ogni minuto, su ogni metro di strada. Il fatto che non abbia un bel mare e delle spiagge cittadine degne di questo nome invece lo si aggira facilmente spostandosi sulle isole vicine come Terra Bomba o le Isole del Rosario. In questo articolo ho quindi raccolto tutte le cose da vedere a Cartagena secondo me, inclusi i tour di 1 giorno da fare nei dintorni e sulle isole, e tutti i ristoranti, i locali e i rooftop degni di nota. 

Cartagena de Indias -porta d'accesso alla Città Vecchia

Cartagena de Indias (Colombia): 10 cose da vedere 

1. La Città Vecchia 

La prima cosa da vedere quando si arriva a Cartagena è sicuramente la Città Vecchia,la parte di città racchiusa dalle mura che include i quartieri di El Centro e San Diego. Ai tempi del colonialismo El Centro era la sede delle famiglie più agiate e più potenti della città e si trovavano qui gli edifici istituzionali più importanti (come la dogana, il Palazzo dell’Inquisizione, ecc). San Diego invece era il quartiere dei commercianti della borghesia. Perdetevi all’interno della Città Vecchia senza sentire troppo la pressione di andare a cercare i singoli palazzi e le singole chiese (nessuna degna di particolare nota peraltro), godetevi l’atmosfera e rilassatevi in uno dei tanti bar e rooftop magnifici che ci sono. Tra le cose da vedere ne El Centro di Cartagena comunque ci sono:

  • Puerta del Reloj: la porta d’accesso principale alla città, alla quale si accedeva superando un ponte elevatoio. Il nome le deriva dall’orologio che si trova sulla sua torre. La utilizzerete più volte al giorno per passare dalla Città Vecchia a Getsemani e alle altre zone cittadine. 
  • Plaza de los Coches: la piazza che si apre alle spalle della Porta del Reloj, con la statua del fondatore della città, in cui si svolgeva il mercato degli schiavi. Vi si affacciano diverse case d’epoca con terrazze e porticati (non perdetevi la vista al tramonto dal Mirador Gastro Bar!). I porticati prendono il nome di El portal de los Dulces perchè ci sono tante bancarelle di dolciumi locali. Dal tramonto in poi una parte della piazza si riempie di tavolini ed è sicuramente un bel posto per fermarsi a bere qualcosa facendo people watching.
  • Plaza de la Aduana: attaccata a Plaza de los Coches, è la piazza più antica di Cartagena ed era occupata dagli edifici governativi.
  • Plaza de Bolivar: una bella piazza con un giardinetto al centro su cui si affacciava il Palazzo dell’Inquisizione (vedi sotto) e altri bei palazzi coloniali. Qui c’è anche un baracchino con il succo di mandarino più buono della città. 

Come faccio sempre da qualche anno, anche a Cartagena ho partecipato a diversi free tour sulla storia di Cartagena, del Centro Storico e di Getsemanì e ve li stra-consiglio! Li fanno in inglese o in spagnolo; se capite un pò lo spagnolo vi consiglio di seguirli in questa lingua perchè li fa Ingrid, una guida davvero eccezionale! Vi metto i link per prenotarli qui sotto. 


Cosa vedere a Cartagena de Indias
Città Vecchia di Cartagena
Città Vecchia di Cartagena

2. Las murallas

Come principale porto dei Caraibi della corona spagnola, venivano raccolti proprio a Cartagena tutti i tesori rubati alle popolazioni indigene per poi farli arrivare in Spagna. Questo fatto era ben noto ai pirati e ai corsari che infatti attaccarono la città più volte (il pirata più famoso fu Francis Drake che la saccheggiò nel 1586). Per difendersi, nella fine del 1500 iniziarono i lavori di costruzione di questa grande muraglia lunga ben 13 chilometri, che venne terminata però solo nel 1796. È possibile percorrerla quasi tutta a piedi senza mai scendere (ci sono diversi punti di accesso dalla Città Vecchia), ed è un posto molto amato anche dai locali che vi si riversano per “murallar”, ovvero per ammirare il tramonto con la loro dolce metà. I turisti invece al tramonto si riversano al Cafè del Mar (da prenotare con largo anticipo!). 

Las Murallas - Cartagena
Las Murallas - Cartagena

3. Il quartiere San Diego

Tra le cose da vedere a Cartagena vi consiglio il quartiere San Diego, all’interno della Città Vecchia. Leggermente defilato rispetto a Plaza de los Coches, questa zona per me merita moltissimo e vi consiglio di dedicarle un pò di tempo. Un modo carino ed interessante per farlo è quello di partecipare ad un Free Tour su Gabriel Garcia Marquez. Il più grande scrittore colombiano amava Cartagena e ha trascorso moltissimo tempo qui, proprio nel quartiere di San Diego, dove si trovano ancora oggi la sua casa e il suo monumento funebre. Il tour è fatto molto bene e ripercorre la storia dei vari edifici e delle piazze anche attraverso le descrizioni che Gabo (così viene chiamato dai colombiani) ne ha fatto nei suoi romanzi e nei suoi racconti. Fulcro del quartiere è Plaza San Diego su cui si affaccia l’hotel più bello e lussuoso della città, il Sofitel Santa Clara (entrate a vedere il chiostro). A pochi passi c’è anche il ristorante La Cevicheria, il più amato da Anthony Bourdain

Free tour di Gabriel Garcia Marquez (2h)

San Diego - Cartagena
San Diego - Cartagena

4. Palazzo dell’Inquisizione (Museo Storico di Cartagena)

Il museo più bello da vedere a Cartagena è sicuramente il Museo Storico che si trova all’interno del Palazzo dell’Inquisizione, in Plaza de Bolivar. Questo bel palazzo un tempo ospitava il tribunale dell’inquisizione spagnola che doveva estirpare le eresie, la magia, la stregoneria e la blasfemia. Le denunce erano anonime e venivano comunicate attraverso una finestrella che si può ancora vedere dietro l’angolo del palazzo. Oggi il palazzo è sede del Museo Storico di Cartagena dove sono esposti gli strumenti di tortura ma anche cimeli del periodo coloniale. Magnifici il portale e il chiostro interno. Il costo del biglietto è di 23000 Col (circa 5,5 euro). 

Palazzo dell’Inquisizione - Cartagena
Palazzo dell’Inquisizione - Cartagena

5. Castillo de San Felipe Barajas

A Cartagena potrete visitare anche la fortezza più grande che gi spagnoli costruirono nelle colonie sudamericane, il Castillo de San Felipe Barajas, che non venne mai espugnata. La fortezza è in ottimo stato (risale alla metà del 1600) e si trova poco fuori le mura della Città Vecchia ed è raggiungibile a piedi in pochi minuti da Getsemanì. Oltre alle varie terrazze si possono visitare anche i numerosi passaggi sotterranei progettati per l’evacuazione in caso di attacco. Il consiglio che vi do è di andarci nel tardo pomeriggio per godervi il tramonto su Cartagena, la vista merita davvero.   Alle spalle del castello c’è poi una famosa scultura chiama “Las botas viejas” (ovvero gli scarponi vecchi) per omaggiare il più grande poeta cartagenese Luis Carlos López

Castillo de San Felipe Barajas
Castillo de San Felipe Barajas
Castillo de San Felipe Barajas

6. Getsemanì

Una delle cose da vedere a Cartagena è sicuramente Getsemanì, il quartiere dei backpackers per eccellenza. Questa zona era una delle più malfamate della città fino a non molto tempo fa, ma ha subito un processo incredibile di riqualificazione, ancora una volta grazie alla street art. È tuttora un quartiere popolare dove si vedono gli uomini giocare a domino a scacchi per la strada e le donne alla finestra, ma si è piano piano riempito di ostelli, locali, ristoranti e piccoli boutique hotel. Fulcro del quartiere è Plaza de la Trinidad, una piazza tranquilla durante il giorno che si trasforma al tramonto riempiendosi di gente, baracchini di street food, di tavolini e di musica. Quanto alla street art, permea tutto il quartiere, ma le strade più caratteristiche sono sicuramente Calle de las Sombrillas, Calle del Guerrero, Calle de la Sierpe, Calle 26 e Calle 28. Vi consiglio di partecipare al Free Tour del quartiere Getsemanì per scoprire di più sulla zona più vivace della città, non chè quella che per prima ha proclamato l’indipendenza dalla Spagna (cosa che le ha valso il nome di “Cartagena la Heroica”). 

Getsemanì - Cartagena
street art a Getsemanì - Cartagena
Getsemanì - Cartagena

7. Il quartiere Manga 

Spostandosi da Getsemanì verso sud, una volta passato il Puente Roman si arriva nel quartiere residenziale chiamato Manga. Questa zona tranquilla ospita diverse case patronali di fine ottocento/primi del novecneto che sono state dichiarate Patrimonio Culturale della Colombia e che oggi sono monumento nazionale. Alcune sono davvero bellissime, come è il caso di Casa Romàn costruita secondo l’architettura Mudejar, ma anche Casa Covo, Casa de la Espriella, Casa Villa Susana e tante altre. A Manga si trova inoltre il Forte de San Sebastián del Pastelillo con cannoni rossi che ospita un ristorante storico di pesce (il Club de Pesca), il porto turistico di Cartagena e un bel lungomare da cui si gode una vista magnifica al tramonto sul quartiere moderno di Bocagrande

Potrebbe interessarti: Crociera al tramonto con open-bar


Manga - Casa Roman
Manga - Cartagena
tramonto dal lungomare di Manga, Cartagena

8. Parque del Centenario

Il parco più bello di Cartagena è il Parque del Centenario, che vi consiglio di vedere, tanto più che passerete in questa zona più e più volte durante il vostro soggiorno in città (anche il meeting poi di tutti i free tour è proprio qui davanti). Il parco si affaccia sulla grande piazza chiamata Camelleon de los Martires, che un tempo ospitava un mercato e oggi il Centro Congressi di Cartagena. Il parco è bello e ben tenuto e, soprattutto, ospita parecchi animali tipici del paese che potrete vedere da vicino come bradipi, iguane e delle scimmiette piccole molto carine. Per capire dove sono gli animali vi basterà cercare dei gruppi di persone che fotografano in alto o sul prato. 

Parque del Centenario - Cartagena
scimmietta
iguana

9. La Serrezuela 

La Serrezuela è l’ultima arrivata tra le attrazione di Cartagena e si trova nel quartiere San Diego. Questa struttura rotonda che ricorda una plaza de toros era stata costruita originariamente nel 1893 ed il teatro al centro veniva usato per tornei di pugilato, concerti, ed eventi simili fino agli anni ‘70. L’edificio si è poi deteriorato ed è stato lentamente abbandonato fino a pochi anni fa quando degli investitori hanno deciso di ricostruirlo com’era, ma in chiave moderna. Oggi è un bellissimo centro commerciale con decine di negozi, terrazze, cafè e ristoranti. Inaugurato poco prima della pandemia di fatto ha riaperto pochissimo tempo fa, nel 2022. Nello spazio aperto al centro ogni giorno alle 19 proiettano uno spettacolo di suoni e luci.  

La Serrezuela

10. Mercato di Bazurto

Chiudo questa rassegna sulle cose da vedere a Cartagena con il grande mercato centrale della città, il Mercato di Bazurto. È un mercato molto grande, una specie di labirinto dove si può trovare di tutto, carne, pesce, frutta, verdura e quant’altro. Potete approfittarne anche per mangiare qualcosa di tipico e di veloce. Personalmente sono rimasta molto colpita dalla quantità di frutta particolare che si può trovare a Cartagena, e solo qui, sulla zona caraibica della Colombia. Frutti mai visti in vita mia (tipo quelli della foto qui sotto). Se siete appassionati di cibo e volete saperne di più potete valutare questo Tour del Mercato di Bazurto.  

frutta colombiana

Cosa vedere vicino Cartagena: tour di 1 giorno sulle isole

Cartagena può essere anche un’ottima base per esplorare diverse spiagge/isole nei dintorni, tanto più che in città non troverete delle belle spiagge con un bel mare. Le località che vi propongo possono essere raggiunte anche in maniera indipendente, ma risparmierete un bel pò di tempo partecipando a dei tour di 1 giorno (che normalmente includono transfer + pranzo).  

Escursione a Tierra Bomba

Tierra Bomba è l’isola più vicina a Cartagena e si trova proprio all’interno della baia cittadina. Non vi aspettate un mare caraibico, ma delle belle spiagge e dei bei resort sì. La scelta è abbastanza ampia ma i prezzi sono abbastanza simili per tutti: calcolate di spendere circa 40-60 euro per un day-pass con pranzo, 2 drink, lettino/amaca ed asciugamano inclusi. Lì potrete poi valutare se usufruire anche di altri servizi come la Spa, i massaggi, ecc. 

  • Éteka Beach: io ho scelto questo boutique hotel per coccolarmi l’ultimo giorno di viaggio e mi è piaciuto molto (vedi foto sotto).
  • Palmarito Beach: una soluzione più economica, ma valida.

Escursione a Isla Barù

Isla Barù in realtà una penisola che si trova circa 20 chilometri a sud di Cartagena. È un posto molto gettonato ed in rapido sviluppo ma le spiagge sono belle, soprattutto se evitate i week-end, quando vengono prese d’assalto anche dai colombiani. Le spiagge più famose sono Playa Blanca e Playa Tranquila e in quest’ultima, la sera, è possibile anche vedere il plancton luminoso (qui le info per il tour). 

Escursione a Islas del Rosario

L’arcipelago delle Islas del Rosario si trova 35 chilometri a sud di Cartagena e include 27 isolette coralline più o meno grandi. Le due isole più grandi sono Isla Grande e Isla del Rosario e hanno diverse strutture alberghiere dove è possibile soggiornare. Le escursioni a queste isole sono davvero tante e includono una sola o più isole. Qui sotto ne trovate alcune: 

Escursione a Isla Mucura

Isla Mucura è l’isola più distante da Cartagena e fa parte dell’arcipelago di San Bernardo. È un’isola corallina molto bella ed è considerata la migliore tra le isole del caribe colombiano. 

Tierra Bomba - Cartagena
Tierra Bomba - Cartagena

Dove alloggiare a Cartagena? 

Per quanto riguarda gli alloggi, a Cartagena c’è un’ampia scelta di soluzioni. Si va dagli ostelli più basic agli hotel superlusso nei palazzi storici (come il bellissimo Sofitel Santa Clara ad esempio). Come zone, il mio consiglio è di dormire a Getsemanì (ma non troppo vicino a Plaza Trinidad e Carrera 10 se volete sperare di dormire di notte), o a San Diego o, infine, nel tranquillo quartiere di Manga

  • Casa Zahri Boutique Hostel: bellissimo ostello (ha anche camere private matrimoniali) con piscina affacciato sul mare. Casa Zahri si trova infatti sul lungomare di Getsemanì, in una strada molto tranquilla ma comodissima per spostarsi a piedi sia di giorno che di sera. 
  • Casa del Curato: bellissima struttura ospitata in un palazzo storico del quartiere San Diego. Le stanze sono arredate in stile coloniale ed è presente anche una terrazza con vista sulla Città Vecchia e una piscina. 
  • Casa del Puerto Hostel & Suites: un piccolo ostello molto carino nel quartiere residenziale di Manga, con piscina e, volendo, camere private (io ho alloggiato qui e mi sono trovata molto bene).  
Casa Zahari Cartagena
Casa de Puerto - Cartagena

Dove mangiare a Cartagena 

Cartagena è anche una delle città dove ho mangiato e bevuto meglio di tutto il viaggio, sia per lo street food che per i ristoranti. Per quanto riguarda lo street food, vi segnalo che la migliore arepa la trovate in due chioschi, uno si chiama Frito La Mona (zona San Diego) e l’altro Colombitalia Arepas a Getsemanì. La sera ci sono anche tanti chioschi su Plaza Trinidad a Getsemanì, dove potete trovare di tutto e mangiare bene spendendo pochi euro. Per quanto riguarda i ristoranti, anche in questo caso la scelta è davvero ampia e, devo dire, i locali sono magnifici, spesso in stile coloniale con terrazze o chiostri interni molto belli. Di seguito trovate quelli che ho provato (e approvato io). Per la maggior parte di questi vi consiglio di prenotare prima.  

  • Restaurante Celele: inserito tra i “50 Best Restaurant of the World 2021”, offre cucina colombiana rivisitata in chiave gourmet (prezzi più che abbordabili per noi). 
  • Mar Y Zielo : format e cucina simile al Celele, ottimo!
  • La Cevicheria: un’istituzione per mangiare pesce a San Diego, era il ristorante preferito di Anthony Bourdain in città. Non si può prenotare.
  • Juan del Mar: ottimo ristorante di pesce che si affaccia su Plaza de San Diego. 
  • Restaurante Bar La Vitrola: ristorante d’atmosfera che si affaccia su Las Murallas

Dove bere a Cartagena 

Cartagena è una città estremamente viva e vivace e la sera è strapieno di gente sulle stradine della Città Vecchia e di Getsemanì fino a notte fonda. I bar, i rooftop e i locali sono tantissimi. Ve ne segnalo alcuni che mi sono piaciuti:

  • Cafè Havana: un’istituzione. Questo locale cubano di Getsemanì apre dalle 22 e bisogna pagare  40.000 Col per l’entrata (senza bevuta) ma li vale tutti. C’è la musica dal vivo e, dopo una certa ora, si ritrovano in tanti a ballare qui. Magnifica atmosfera. 
  • Alquimico: questo locale di 3 piani occupa un intero stabile della Città Vecchia ed è di gran lunga il miglior cocktail bar della città. Ha anche un bel rooftop dove si balla.  
  • Mirador Gastrobar: bellissimo rooftop che si affaccia su Plaza de los Coches. Magnifica la vista e ottimi cocktails
  • Rooftop Bar del Movich Hotel: terrazza su due piani con infinity pool. Bellissima la vista sulla città. 
  • Townhouse: rooftop bar dell’Hotel Townhouse. La terrazza non è molto grande ma è molto bella e la vista è super.  
Rooftop bar Cartagena

About

Autore
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.