BeBorghi | Come organizzare un viaggio a Lanzarote - quando andare, dove dormire..

Come organizzare un viaggio a Lanzarote

Scritto da  on 
4 Febbraio 2021
  • beborghi_____IMG_8109

Lanzarote è una delle 8 isole dell’arcipelago della Canarie ed è indubbiamente la più originale e particolare. Pur essendo a tutti gli effetti territorio  spagnolo (eh si, qui si paga in euro, si parla spagnolo e anche per il vostro operatore telefonico sarete in Europa), le Canarie si trovano molto più a sud dello stretto di Gibilterra, a soli 100km dalle coste del Marocco del sud, in pieno Oceano Atlantico. 

Lanzarote è stata dichiarata nel 1993 Riserva della Biosfera UNESCO e cura con molta attenzione il suo patrimonio naturale. È una delle poche isole dell’arcipelago ad avere regole molto severe in materia di ambiente e sfruttamento turistico e conserva ancora dei paesaggi completamente incontaminati. Molte zone dell’isola sono state ricoperte dalla lava dell’eruzione del vulcano Timanfaya tra il 1730 e 1736 e del 1824 e questo ha creato degli scenari a dir poco affascinanti. Se siete amanti dei vulcani e degli sport all’aria aperta come la sottoscritta..è decisamente l’isola che fa per voi!!

Lanzarote- la Geria

Come arrivare a Lanzarote

Dall’Italia è possibile raggiungere Lanzarote con voli diretti da varie città italiane con Ryanair, Easyjet e Wizzair. L’aeroporto si trova a sud di Arrecife, la capitale. 

Essendo molto vicina a Fuerteventura , se trovate voli più economici per quest’altra isola, potete poi raggiungere Lanzarote in traghetto. Questi ultimi partono da Corralejo (nord di Fuerteventura) e arrivano a Playa Blanca (Lanzarote) in circa 30’. La tratta è coperta da 2 compagnie  Naviera Armas  e Fred Olsen (ciascuna con 3-4 viaggi al giorno) e il biglietto costa 28 euro (sola andata). 

Quando andare a Lanzarote: tutto l’anno!

Grazie alla sua posizione geografica, il clima qui è molto più simile al clima africano che a quello europeo. Le Canarie hanno un clima subtropicale, con lunghe estati calde e inverni inesistenti. Le temperature possono variare tra i 15°c di minima e 20°c di massima durante l’inverno, e i 22°c di minima e solo 28°c di massima in estate. L’escursione è molto limitata sia tra le minime e le massime che tra l’estate e l’inverno. Oltre a una temperatura perfetta, la pioggia su quest’isola è piuttosto rara: anche nei periodi più piovosi come l’inverno avrete un rischio di precipitazioni solo del 7%, praticamente rischiate di avere più pioggia in un solo giorno a Milano che in un mese intero a Lanzarote.

Per quel che riguarda il vento invece, scoprirete rapidamente che può essere anche molto forte in alcuni giorni, perfetto se volete fare Kite, Windsurf o altri sport a vela, ma meno piacevole se volete stare tranquilli in spiaggia. In compenso però il vento è abbastanza stabile e prevedibile e viene quasi sempre da Nord, quindi le spiagge della costa sud, ad esempio, sono quasi sempre riparate e più calme.

Per quanto riguarda la temperatura dell’acqua, pur essendo più a sud dell’italia, l’oceano raggiunge temperature leggermente più basse del Mediterraneo in piena estate: il periodo migliore per la temperatura dell’acqua è a fine estate, da Agosto a Ottobre (quando è intorno ai 22-23°c). La buona notizia è che durante il resto dell’anno, in compenso, non scende di molto e anche in pieno inverno non va mai sotto i 18°c.

Lanzarote- Caleton Blanco
Jardin de Cactus

Dove dormire a Lanzarote: le zone migliori per ogni esigenza

Dopo aver trascorso un mese su quest’isola ho capito che non c’è una risposta univoca a questa domanda. La risposta è..”dipende da cosa cercate” e da che tipo di vita volete fare durante la vostra vacanza.

Playa Blanca

Pur essendo all’estremo sud di Lanzarote, Playa Blanca ha il vantaggio di avere molte spiagge belle e riparate dal vento a 5′ di macchina o addirittura a piedi. Playa Blanca è una località turistica, con tanti residence e hotel, non particolarmente affascinante di per sè, ma ben organizzata e molto comoda soprattutto per le famiglie con bambini. Da qui comunque una cena al centro o al nord è sempre fattibile. Il contro di Playa Blanca è che, se cercate anche un pò di vita notturna non la trovate. Qui ci sono tante belle villette con piscina tipo queste (io ho dormito a Luxury Villa Lanzarote):  

Costa Teguise

Costa Teguise si trova al centro dell’isola e può essere un buon compromesso per chi vuole stare vicino al mare e a delle spiagge attrezzate e vuole fare anche un minimo di vita notturna. A livello architettonico è molto simile a Playa Blanca, ma è più vivace la sera ed è più comoda per esplorare il resto dell’isola. Anche qui si trovano tante belle villette con piscina e diversi hotel carini.

tramonto a Playa Blanca
Lanzarote- Costa Teguise

Teguise o Haria

Se non vi interessa stare sul mare ma cercate una cittadina con un pò di carattere e di fascino vi consiglio decisamente Teguise, l’antica capitale dell’isola. Teguise è anche una delle città più antiche delle Canarie e nel suo centro storico, tutto pedonale, si possono vedere gli edifici antichi accuratamente restaurati, tutti rigorosamente bianchi (come nel resto dell’isola). Ogni domenica (tranne in tempi di Covid) qui si svolge il mercato più grande e caratteristico di Lanzarote. Se cercate un pò di vita local, un bar di fiducia dove rilassarvi al sole e ottimi ristoranti..è il posto perfetto.  Anche Haria, che si trova più a nord, può essere una scelta simile; qui troverete delle belle case rural (case tipiche) e i paesaggi sono molto belli. L’unica pecca è che c’è sempre qualche grado in meno rispetto a resto dell’isola e più nuvole. 

Boutique Hotel Palacio Ico (Teguise): bellissimo e storico hotel di Teguise, a 4 stelle  

Famara o Arrieta

Se siete giovani e magari pure surfisti Famara è il vostro posto. Questa lunga spiaggia è famosa per le sue onde e ha un paesino molto carino pieno di baretti e ristorantini dove poter fare anche serata. Il contro è che, ovviamente, è una delle zone più ventose dell’isola (il vento di solito arriva proprio da nord) e ci può essere qualche nuvola in più. Anche Arrieta è un posto molto gettonato dai surfisti (soprattutto dai principianti) e ha un bel paesello sul mare. 

Teguise
Lanzarote- spiaggia di Famara

Playa Quemada o El Golfo

Chiudo con 2 posti che ho amato particolarmente sull’isola e che possono essere la base perfetta per chi non cerca vita notturna ma vuole stare in un piccolo borgo di mare molto carino, con ottimi ristoranti e circondati da bellissimi paesaggi. Playa Quemada si trova sulla costa a sud-ovest, mentre El Golfo sulla costa di sud-est, ed è uno dei posti più belli dove vedere il tramonto a Lanzarote. 

Lanzarote - Playa Quemada

Come muoversi a Lanzarote

Se non avete la patente o non volete guidare, a Lanzarote esiste una rete di autobus che copre le località principali (qui trovate tutte le info, orari, ecc), ma per poterla esplorare meglio vi consiglio di noleggiare un auto. Alle Canarie per fortuna costa davvero poco, così come la benzina. Quando viaggio normalmente uso il sito di Rentalcars, ma per Lanzarote le compagnie con il miglior rapporto qualità-prezzo sono Cicar e Cabrera Medina. Hanno uffici un pò ovunque (aeroporti, porti, città principali e minori) e vi permettono di noleggiare l’auto senza bloccare la carta di credito e con la Kasco senza franchigia. Il costo per una settimana si aggira intorno ai 120-130 euro. La compagnia più economica in assoluto però è Plus Car; non hanno uffici fisici ma compilerete un form on line dove indicherete il punto in cui vorreste iniziare il noleggio e loro vi porteranno l’auto lì. È un pò più scomoda, ma si risparmia un buon 20-30% sul noleggio.

Un’altra alternativa può essere quella di noleggiare un van attrezzato e spostarvi con quello in totale libertà, dormire dove volete (il campeggio libero è consentito ovunque a Lanzarote) e godervi le albe e i tramonti più belli dell’isola. Io ho fatto quest’esperienza per la prima volta in vita mia con Banana Camper e mi è piaciuta moltissimo!!! Addormentatarsi cullati dal rumore delle onde e svegliarsi vista mare non ha prezzo. Se decidete di farlo vi consiglio anche di scaricare l’app Park4night per trovare gli spot migliori dove fermarsi a dormire. 

Come muoversi a Lanzarote- van
Noleggiare van a Lanzarote

Dove mangiare a Lanzarote

A Lanzarote si può mangiare molto bene e ci sono ristoranti di tutte le fasce di prezzo. Nelle località di mare ci sono un sacco di ristorantini proprio sulla spiaggia e spesso c’è la Cofradia de pescadores, una specie di circolo dei pescatori dove mangiare pesce freschissimo in un ambiente alla buona.Tra i più noti e buoni ci sono quelli di Arrecife e di Puerto del Carmen. Ci sono però anche ottimi ristoranti (spesso anche panoramici) all’interno dell’isola. In molti paesi, soprattutto in quelli piccoli come Tao, Tinajo, Mazaga, eccetera, ci sono poi i Teleclub, delle trattorie ruspanti dove mangiare bene e spendere poco. Sono una specie di “speak-easy” (passatemi il termine) e risalgono ai tempi di Franco, quando si veniva qui di nascosto per vedere le partite (da questo deriva il loro bizzarro nome): cercateli e li troverete un pò ovunque! In diversi musei/centri culturali progettati da Manrique inoltre, spesso ci sono dei ristoranti all’interno; è così per il Monumento al Campesino, i Jameos de Agua, il Jardin de Cactus, il Mirador del Rio, il Parco Timanfaya e il LagOmar. Sono tutti bellissimi ovviamente, vista la location incredibile dove si trovano. 

  • Arrieta – Casa de la Playa: pesce buono ed economico, proprio sulla spiaggia dei surfisti
  • Arrieta – El Almanecer : ristorante di pesce economico al centro del paese con terrazza sul mare, pesce molto buono 
  • Playa Blanca – Pizzeria Napoletana 7 sensi: vi sembrerà di essere a Napoli, super-approvata!
  • Playa Blanca – Kamezi Deli & Bistro: boutique hotel super bello con infinity pool perfetto per bere qualcosa al tramonto o cenare
  • Playa Blanca – Primario GastroBar:  ristorantino hipster-gourmet molto buono a Marina Rubicon
  • La Geria- Bodega Rubicon: ottima cantina vinicola con ristorante con vista sui vitigni de La Geria
  • La Geria – Bodega La Geria: cantina tra le più note dell’isola, perfetta per degustare i vini locali al tramonto, con vista sui vitigni (vedi foto sotto)
  • El Golfo – Mar Azul: pesce buono – prezzi medi
  • El Golfo – Bogavante: ristorantino un pò anni ‘50 proprio sulla spiaggia, molto buono e carino
  • Famara – El Risco  e Dunas de Famara: stessa proprietà, ristoranti di fascia un pò più alta, molto buoni entrambi. Prenotate con anticipo
  • Playa Quemada – Casa Tino e El Pescador: molto belli e molto buoni, proprio sulla spiaggia
  • Fèmes – Balcon de Fémes: ristorante con terrazza panoramica perfetto per pranzo e per vedere il tramonto
  • Teguise – Cantina: tapas bar molto buono
  • Teguise – El patio Crèperie: localino molto carino nascosto tra i vicoli di Teguise
  • Puerto Calero – Amura: buon ristorante con terrazza davanti al porto

Quanto costa una vacanza a Lanzarote

A Lanzarote, e alle Canarie in generale, si spende un pò meno che in Italia. Per dormire in un posto carino si spendono almeno 25-30 euro a testa e per mangiare pesce diciamo tra i 25 e i 35 euro. Noleggiare un auto costa molto poco invece (10/20 euro al giorno), così come la benzina.

Per le varie attrazioni calcolate tra i 6 e i10 euro ad ingresso. Per i centri culturali/musei progettati da Manrique è possibile fare dei biglietti cumulativi che includono 3,4 o 6 attrazioni tra:

  • Parque National Timanfaya- Montanas del fuego
  • Jardin de Cactus
  • Jameo de Agua
  • Cueva de los verdes
  • Mirador del Rio
  • MIAC – Castillo de San José

Il biglietto cumulativo permette risparmiare un pò di euro e vale 2 settimane. Io ad esempio ho fatto quello da 4 con Jameos de Agua, Timanfaya, Jardin de Cactus e Cueva de los Verdes al costo di 29 euro e ne ho risparmiati 9. 

Jameos de agua

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli che ho scritto su Lanzarote:

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.