BeBorghi | Cosa vedere a Noto e dintorni - Marzamemi, l'Oasi di Vendicari, ecc

Cosa vedere a Noto e dintorni

Scritto da  on 
4 Novembre 2020
  • Image Not Found On Media Library

Noto ha uno dei più bei centri storici della Sicilia e negli ultimi anni (complice forse anche il matrimonio dei Ferragnez) è diventata una delle mete più gettonate dell’isola. Completamente distrutta dal terremoto del 1693 (come buona parte delle città della Sicilia Orientale), Noto fu ricostruita a tempo di record e il risultato è davvero splendido! Alla sua ricostruzione lavorarono i più grandi architetti e progettisti del periodo d’oro del barocco siciliano (come Rosario Gagliardi ad esempio, che progettò anche le bellissime chiese di Modica e di Ragusa) e il suo centro storico ha splendidi palazzi e chiese incredibili; il colore dominante è il giallo miele, tipico della pietra estratta in questa zona. Il centro storico di Noto si visita in poche ore, ma potrete usarla come base per visitare i dintorni (Marzamemi e la Villa del Tellaro per esempio)  o fare vita da mare nelle belle spiagge dell’Oasi di Vendicari o di Portopalo di Capo Passero.

Noto - Cattedrale

Cosa vedere a Noto

Cattedrale di San Nicolò

L’imponente Cattedrale di San Nicolò rappresenta il fulcro di Noto. Si apre su Piazza Municipio e per entrare bisogna salire una grande scalinata. La chiesa venne particolarmente danneggiata dal terremoto del 1990, fu chiusa per parecchi anni per la ricostruzione, ed oggi è più bella che mai. L’interno è stato rimaneggiato più volte ed è stato dato l’incarico ad artisti contemporanei di fama nazionale ed internazionale di  eseguire i nuovi affreschi sulla cupola, le tele ad olio destinate agli altari del transetto e le sculture per le nicchie delle navate laterali. 

Palazzo Nicolaci

Tra le cose per cui Noto è famosa c’è anche l’infiorata, che si svolge ogni anno il 3° week-end di maggio. Per questo avvenimento, tutta Via Nicolaci viene ricoperta di petali di fiori colorati a formare disegni e figure su un determinato tema (che cambia ogni anno). Questa via in salita è una delle più eleganti di Noto ed è qui che si affaccia Palazzo Nicolaci di Villadorata. Il palazzo barocco si può visitare anche all’interno e conserva ancora gli arredi originali. 

Cupola di San Carlo al Corso

Sull’angolo tra Via Nicolaci e Corso Vittorio Emanuele c’è la piccola chiesa di San Carlo al Corso, una chiesa dalla facciata concava molto bella. Se volete avere una vista super su Noto salite in cima al campanile (pagando un biglietto di 2 o 3 euro, non ricordo). Alla fine della scala a chiocciola troverete una prima terrazza (già da qui la vista è bellissima) e da lì poi la scala prosegue fino a raggiungere il campanile.   

Noto - cupola di S. Carlo
Noto - Palazzo Nicolaci
Noto - Via Nicolaci

Palazzo Ducezio

A metà di Corso Vittorio, sulla stessa piazza della Cattedrale (Piazza Municipio), c’è un altro tra gli edifici più belli e importanti della città, ovvero Palazzo Ducezio. Questo grande palazzo fu progettato da Vincenzo Sinatra nel 1746, ispirandosi ad alcuni palazzi francesi del XVII secolo, ha una bella facciata fatta di colonne e balconate in pietra e ospita il Municipio di Noto. Come Palazzo Nicolaci, anche questo si può visitare all’interno per vedere, soprattutto, la Sala degli Specchi con il soffitto a trompe l’oeil. 

Teatro Comunale

In fondo a Corso Vittorio, su Piazza XXIV Maggio c’è poi il Teatro Comunale, definito da alcuni come la “Scala di Milano in miniatura”.  Questo piccolo teatro dell’opera venne costruito nella seconda metà dell’XIX secolo in stile neoclassico, con bassorilievi dai motivi musicali e da maschere teatrali. Ha una capacità di 320 posti a sedere che include tre file di palchi e una galleria con 80 sedie. 

Noto - Palazzo Ducezio
Noto - Teatro Comunale

Cosa vedere nei dintorni di Noto

Villa del Tellaro

A meno di 10 km da Noto, circa 50 anni fa è stata rinvenuta questa ricca residenza di campagna della tarda età imperiale romana. La villa del Tellaro, chiamata così perchè rinvenuta vicino al fiume omonimo, risale al IV secolo d.C. e ha dei mosaici strepitosi che competono, in piccolo, con quelli della famosa Villa del Casale di Piazza Armerina. I mosaici rappresentano episodi dell’Iliade e una scena di caccia con animali selvatici con tanto di tigre (che lasciano immaginare che il mosaico sia opera di artisti del Nord Africa). 

Oasi di Vendicari 

Se siete interessati alla natura e magari volete fare anche un pò di mare vi consiglio di andare circa 10 km a sud di Noto, dove c’è l’Oasi di Vendicari. Questa riserva naturale è fatta di paludi, lagune, dune e saline e al suo interno comprende anche diverse spiagge (non attrezzate, dovete portarvi tutto!) come la spiaggia di Calamosche, quella di San Lorenzo o quella di Vendicari (che si trova accanto alla vecchia tonnara..senza tetto ma molto suggestiva!). All’interno della Riserva ci sono anche diversi capanni di osservazione da cui potrete osservare gru, cicogne e altri uccelli che popolano la laguna. 

Villa del Tellaro
Oasi di Vendicari

Marzamemi

Marzamemi è indubbiamente una delle località più fotografate della zona, soprattutto la sua piazzetta quadrata. Parliamo di un piccolo borgo con una vecchia tonnara rinomato, ancora oggi, per i piatti a base di tonno (potrete comprarlo da Campisi, il produttore più famoso della Sicilia). La piazza della tonnara è stata ristrutturata e pullula di bar e di ristoranti, alcuni dei quali hanno anche l’affaccio sul mare (come “La Cialoma” per esempio). Veniteci per pranzo o al tramonto per un aperitivo sul mare (in 1h avrete visto tutto comunque!).  

Cantine Planeta

Chiudo questa rassegna sulle cose da vedere nei dintorni di Noto con una cantina siciliana che amo molto, la Cantina Planeta, che ha diversi vitigni nell’entroterra di Noto, in località Buonivini. Qui potrete visitare la cantina e fare delle degustazioni dei loro vini. Volendo si può anche dormire nell’antico palmereto al centro del vigneto che è stato sapientemente ristrutturato. Trovate tutte le info a questo link

Marzamemi
Marzamemi - tramonto

Dove dormire a Noto

  • A Calata B&B: struttura molto bella con camere con o senza balcone proprio al centro di Noto, a pochi passi dalla Cattedrale. Ottima la colazione con prodotti tutti fatti in casa. Vedi prezzi e disponibilità
  • Welcome Garden: questa struttura è paragonabile più ad un Boutique Hotel che a un B&B. Camere di design con arredo molto bello, ottima posizione nel centro di Noto e grande attenzione al cliente. Vedi prezzi e disponibilità.

Se preferite stare in mezzo alla natura, magari in una struttura con piscina, trovate diverse soluzioni nei dintorni di Noto nell’articolo 10 bellissimi agriturismi con piscina in Sicilia

dove dormire a Noto

Dove mangiare a Noto e dintorni

  • Rosticceria “Da Piero” (Noto) : ottima rosticceria/pasticceria nel centro di Noto, perfetta per un pranzo veloce a base di arancini e cannoli.
  • Caffè Sicilia (Noto): il caffè più buono di Noto per il gelato (ma non solo!). Non ha riaperto dopo il lock-down di Marzo 2020, ma si spera che riapra presto perchè è davvero un’istituzione cittadina. 
  • Ristorante Crocifisso (Noto): ristorante di alto livello a Noto, elegante e moderno, propone una cucina gourmet con ingredienti locali. 
  • La Cialoma (Marzamemi): the place to be in Marzamemi! La Cialoma ha una bellissima terrazza che si affaccia sul mare. Ottima la sua cucina di pesce! Prenotate prima di andare. 
Marzamemi - La Caloma

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli che ho scritto sulla Sicilia:

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.