BeBorghi | New York: cosa vedere nella città più affascinante del mondo |by BeBorghi

Cosa Vedere a New York: i miei posti del cuore

I love New York, I really do! Ci sono stata la prima volta quasi 20 anni fa ed è stato amore a prima vista: New York è la città che amo di più al mondo. Non riesco neanche a spiegare il perchè, ma è così. È una metropoli che incarna perfettamente il mio senso di libertà, quando cammino per le sue strade adoro l’anonimità che mi regala, nessuno mi conosce, nessuno mi guarda e nessuno mi giudica. Potrei andare in giro nuda e nessuno volterebbe neanche la testa. Di contro, essendoci stata ormai diverse volte, quando ci torno mi sento sempre a casa e adoro avere i miei luoghi feticcio, quelli in cui torno sempre. Riconosco che non è un fatto di bellezza oggettiva della città, ci sono città indubbiamente più belle al mondo, ma New York  è New York, una città unica ed inimitabile.

New York

Quando andare a New York

Il meteo a New york è abbastanza imprevedibile, sia d’estate che d’inverno, e con il riscaldamento globale sta diventando sempre peggio.Io  ci sono stata un po in tutte le stagioni e se devo dirla tutta prediligo di gran lunga le stagioni intermedie, soprattutto l’autunno. Ottobre e novembre per me sono i mesi migliori, sia per le temperature che per i colori: fa ancora caldo (più caldo che in Italia ultimamente) e il foliage del Central Park da solo vale il viaggio. In inverno può fare davvero molto freddo, soprattutto a gennaio e febbraio, e negli ultimi anni non sono mancate impressionanti bufere di neve che hanno paralizzato la città per diversi giorni.  In qualsiasi stagione decidiate di andare , se la visitate per la prima volta, cercate di starci almeno una settimana. Per le volte successive vi concedo di starci anche qualche giorno in meno.

Quanto si spende

New York è una città decisamente cara, soprattutto se si vuole dormire a Manhattan o a Williamsburgh. Insieme a San Francisco è la città più cara degli Stati Uniti e dovrete calcolare di spendere almeno tra i 100 e i 200 euro al giorno, soprattutto se non vi farete mancare qualche cena in ristoranti famosi o qualche serata nei famosi club che questa città offre. Come consiglio spesso ai miei amici, evitate di andare a New York se avete un budget troppo basso perchè non riuscirete a  cogliere la vera essenza della città. 

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere a Miami

New York

Cosa vedere a New York: i “must see”

Se dovessi scrivervi di tutti i luoghi assolutamente da non perdere durante un primo viaggio a New York dovrei scrivere la Treccani, quindi mi limiterò ad elencarveli concentrandomi, nel paragrafo che segue, solo sui miei luoghi del cuore. Se andate a New York per la prima volta dovete assolutamente visitare:

  • Central Park
  • Metropolitan Museum
  • MOMA (Museum of Modern Art)
  • Time Square
  • Guggenheim Museum
  • Brooklyn Bridge
  • Empire State Building (con vista dall’alto) o dal Top of the Rocks
  • Museum of Natural History
  • Statua della Libertà
  • Grand Central Terminal
  • Ground Zero

New York

New York

New York

Cosa vedere a New York: i miei posti del cuore

Staten island Ferry

Lo Staten Island Ferry è il traghetto (gratuito!) dei pendolari, che va avanti e indietro tra la punta di Manhattan e Staten Island. Ci faccio un giro andata e ritorno ogni volta che torno a New York e in un attimo mi sento Melanie Griffith in “Una donna in carriera” e sogno di vivere quella vita un pò anche io. Dal traghetto poi si gode una vista pazzesca su Manhattan e sulla statua della libertà, soprattutto al tramonto. Una chicca assolutamente imperdibile!

Soho: il paradiso dello shopping

Adoro girovagare per Soho, soprattutto tra Grand St, Prince St, Mott St e Mulberry St. Soho è il quartiere TOP per lo shopping, ma anche per fare people watching e per mangiare, con un’infinità di negozi e di ristoranti tra cui è impossibile scegliere. Da non perdere anche il New Museum of Contemporary Art , con tanto di roftoop con vista.

Aperitivi e serate sui rooftop

Se c’è una cosa che mi fa sentire davvero local quando sono a New  York è quella di andare a fare l’aperitivo (o direttamente una serata) in uno dei tanti e bellissimi rooftop con vista come ad esempio quello del  Mondrian Hotel a Soho, o dello Standard High nel Meatpacking District, o all’Output o al Whyte Hotel a Williamsburg.

Potrebbe interessarti anche:  California on the road: il viaggio mitico da San Francisco a San Diego

New York

New York

Battery Park e Downtown Manhattan

Da grande fan di Madonna e del suo primo film”Cercasi Susan Disperatamente” (che credo di aver visto almeno 10 volte), adoro andare a correre o passeggiare a Battery Park, sulla punta di Manhattan. Avete presente quella scena?…Ad ogni modo Battery Park è un gran bel parco e da lì si ha una bellissima vista sulla statua della libertà e su Ellis Island.

Meatpacking District

Il Meatpacking District a Chelsea è un quartiere ormai up da parecchi anni, è pieno di ristoranti, di bei negozi, e di locali. Senza dimenticare il Chelsea Market (con mille stand di street food) e la famosa High Line, una vecchia rotaia del treno riconvertita in passeggiata/giardino sopraelevato. L’unica cosa davvero frustrante del Meatpacking è la presenza massiccia di modelle e modelli.

Williamsburg (Brooklin)

Il quartiere di Williambsburg a Brooklin è diventato da diversi anni orami la zona hipster/bohemien per eccellenza di New York ,  e non è un caso che i prezzi delle case qui oramai siano paragonabili a quelli di Manhattan. Williamsburg è anche la zona migliore per ascoltare e ballare musica elettronica all’Output o al Verboten. La domenica ci sono tanti mercatini ed è carino andare a fare il brunch su Whyte Ave o Berry St

PS1

il Nuovo Museo del MOMA aperto in un’ex scuola a Brooklin. Spazio ed esposizioni molto belle!

New York

New York

New York

Dove mangiare a New York

  • Tacombi: Tacos Bar e ristorante messicano a Nolita. Molto buono e carino
  • Katz Delicatessen: il ristorante dell’orgasmo simulato in “Harry ti presento Sally”, the best pastrami in town! Da andare anche solo per la location
  • Delicatessen: insalate, hamburgers, etc. Per un’ottima pausa shopping a Nolita
  • Shangai Cafè Deluxe: ottimo chinese restaurant nel cuore di Chinatown. Super economico, spartano..ma molto buono
  • Catch: ristorante fusion nel Meatpacking. Location molto bella e molto ben frequentata. C’è anche una lounge sul tetto dove organizzano serate ed eventi
  • Kanoyama: Ristorante Jappo molto buono nell’ East Village
  • Balthazar: Ristorante francese buono a Soho (abbastanza posh, vi può capitare di vedere qualche vips). Carino anche per il brunch (prenotazione consigliata!)
  • Cafe Mogador:  Ristorante molto carino a Williamsburg. Brunch ottimo!
  • Bassanova Ramen:  già spiega tutto il nome 🙂 Ramen bar a Chinatown
  • Magnolia Bakery:   the best cupcake in town!!
  • Momofuku: ce ne sono diversi sparsi per la città (l’originale è quello nell’East Village). The best noodle bar.

New York

Rooftop e Club: i migliori di New York

  • Apotheke: I cocktail sono pozioni magiche in questo cocktail bar di Chinatown. Per bere bene e fare quattro salti in un’antica farmacia
  • Bathtube Gin: uno speakeasy, si accede da una porta segreta. All’interno musica jazz e cocktails di tutto rispetto
  • Boom Boom Boom: Il rooftop dello Standard Hotel nel Meatpacking. Perfetto per un aperitivo con vista o per un dopocena
  • Le Baron: Come Londra e Parigi, anche NY ha il suo Le Baron. Locale intimo e buio a Chinatown. Musica TOP! DON’T MISS
  • Le Bain: avete mai ballato sorseggiando un cocktail in piscina? Sicuramente sì, ma non all’interno di un club con vetrate a vista su mezza NY!  Locale incredibile, sempre nello Standard Hotel del Meatpacking
  • Mondrian Hotel Soho: rooftop con vista a Soho. Perfetto per l’aperitivo!
  • Output: tempio dell’elettronica a Williamsburg. Nella bella stagione si balla anche sulla terrazza dal pomeriggio a notte fonda. Vista mozzafiato su manhattan
  • Verboten:  sempre a Williamsburg. Per gli amanti dell’elettronica e della techno

New York

New York

Vuoi portare le informazioni pratiche con te?

scarica il pdf

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.