BeBorghi | Machu Picchu e Inca Trail (Perù): come arrivare, i biglietti, costi

Machu Picchu e Inca Trail (Perù): come arrivare, i biglietti, costi

Scritto da  on 
7 Settembre 2019
  • Machu Picchu

Chi non conosce Machu Picchu? Il luogo più famoso del Sud America e una delle 7 meraviglie del mondo. Per chiunque si rechi in Perù, la visita di Machu Picchu rappresenta l’apice del viaggio e non potrebbe essere altrimenti. Come per altri posti super famosi, di cui siamo abituati a vedere foto da ogni angolazione, anche in questo caso avevo paura che la realtà potesse essere al di sotto delle mie aspettative. Niente di più falso!  Vederlo dal vivo è stato un qualcosa di incredibile e devo dire di essere rimasta particolarmente sorpresa anche dalla gestione peruviana del sito. Nonostante il gran numero di turisti, non si ha mai l’impressione di trovarsi in mezzo alla folla; gli ingressi con le fasce orarie permettono una visita nei tempi giusti e senza alcun sovra-affollamento. 

Essendo un posto così famoso però, gli accessi sono a numero chiuso quindi bisogna organizzarsi per tempo (soprattutto in alta stagione). In questo articolo trovate tutte le informazioni che vi permettono di organizzare la visita a Machu Picchu in autonomia senza avere sorprese. 

Quando andare a Machu Picchu

Il periodo migliore per visitare Machu Picchu è durante la nostra estate, ovvero i mesi di giugno, luglio e agosto. In Perù sono mesi invernali e corrispondono alla stagione secca, in cui piove rarissimamente. Evitate il mese di febbraio se volete raggiungere Machu Picchu con l’Inca Trail perchè viene  chiuso per manutenzione. Trovate maggiori info su quando andare in Perù nell’articolo Come organizzare un viaggio in Perù.

Biglietto per Machu Picchu: quando e come farlo

La prima cosa da fare durante la pianificazione di un viaggio in Perù è comprare i biglietti per Machu Picchu. I biglietti si possono comprare dal sito ufficiale e vi conviene farlo il prima possibile (anche mesi prima!), soprattutto se avete intenzione di salire sulla Huayna Picchu o sulla Montaña Machu Picchu. In alternativa li potete comprare anche dal sito di Get-your-Guide (vedi box qui sotto) che ha tante opzioni anche per comprare i biglietti del treno.

L’ingresso al sito è infatti consentito a non più di 2500 persone al giorno, mentre l’ingresso alle 2 montagne (Wayna Picchu e Montaña Machu Picchu) a 400 persone (quindi i biglietti finiscono presto!). Per tutelare il sito, dal 1 Gennaio 2019 hanno fatto nuove regole per la visita, ovvero l’entrata per fasce orarie: si può entrare ogni ora dalle 6 alle 14. Si può rimanere all’interno del sito per 4 ore al massimo (che vengono calcolate dall’orario d’ingresso); sono invece consentite rispettivamente 6 e 8 ore per chi sceglie di visitare anche la Huayna Picchu o la Montaña Machu Picchu.  Il sito chiude alle 17:30 (niente tramonto!). 

Potrebbe interessarti anche:  Come organizzare un viaggio in Perù

Huayna Picchu o Montaña Machu Picchu? Quale scegliere

Parliamo delle due montagne che vi troverete ai “lati opposti” del sito archeologico e che richiedono un biglietto extra. La Huayna Picchu è la destinazione più conosciuta e più richiesta dai visitatori, è alta 2693 mt e richiede circa 1 ora e mezza per la salita. Il sentiero è di media di difficoltà, stretto e ripido (chi soffre di vertigini potrebbe avere dei problemi), ma la vista panoramica su tutta la Città Inca è davvero meravigliosa (è quella che vedete dalla foto qui sotto). La Montaña Machu Picchu è più alta (3082 mt) e la vista che avrete da qui include tutto il sito archeologico e la Huayna Picchu. Il sentiero è abbastanza largo e fatto principalmente di gradini e gradoni; tra salita e discesa dovete calcolare almeno 3h e 30’. Per salire sulle montagne troverete dei check-point che controlleranno i vostri biglietti e segneranno l’orario d’inizio della salita; dovrete poi inserire l’orario di ritorno (si esce sempre dallo stesso punto). 

Quanto costa il biglietto per Machu Picchu?

Il biglietto d’ingresso per il sito archeologico costa 152 Soles (circa 41 euro). Se comprate invece il biglietto combinato sito archeologico+ Huayna Picchu (o  Montaña Machu Picchu) il prezzo è di 200 Soles (circa 54 euro). 

Come arrivare a Machu Picchu

A meno che non decidiate di percorrere l’Inca Trail (vedi sotto), per visitare il sito archeologico di Machu Picchu dovrete prima raggiungere la cittadina di Aguas Caliente (chiamata anche Machu Picchu Pueblo), ovvero la cittadina alla base del sito. Questa cittadina si trova nella stretta valle sottostante le antiche rovine ed è stata costruita ad hoc per i turisti. Qui troverete solo hotel, negozi, bar e ristoranti di dubbio gusto, ma dormire qui vi permetterà di poter salire al sito archeologico all’alba. Ecco come raggiungerla:

Treno da Ollantaytambo ad Aguas Caliente 

Il mezzo che vi consiglio. Ollantaytambo si trova a poco più di 70 km da Cusco e, oltre ad essere il punto di partenza perfetto per raggiungere Mache Picchu,  è anche un cittadina che vale la pena vedere. Ollantaytambo è un’antica città Inca e le rovine del tempio-fortezza che si stagliano sopra il villaggio sono di rara bellezza. Calcolate bene i tempi: partite da Cusco la mattina (in autobus impiegherete circa 1h e 30’ al costo di 30 Soles, 8 euro), visitate il sito di Ollaytaytambo (calcolate circa 3h tra sito e cittadina) e prendete il treno per Aguas Caliente nel pomeriggio. Le due compagnie che effettuano la tratta Ollantaytambo-Aguas Calientes sono PeruRail e IncaRail (i prezzi sono paragonabili) e potrete comprare i biglietti direttamente dai loro siti utilizzando qualsiasi tipo di carta prepagata o di credito (anche PayPal), stampando poi la ricevuta d’acquisto del biglietto. A seconda della tipologia di treno e di servizio (ci sono anche carrozze di lusso, private, in cui viene servito il pranzo!), il prezzo varia dai 180 ai 630 Soles (dai 50 ai 170 euro solo andata). Io ho viaggiato sul treno Vistadome (che ha i vetri panoramici per ammirare il paesaggio) e costa 287 soles (77 euro, solo andata). Come per i biglietti di Machu Picchu, anche i biglietti del treno si esauriscono facilmente per cui vanno comprati con largo anticipo! 

Potrebbe interessarti anche:  Come organizzare un viaggio in Patagonia e Terra del Fuoco

Treno da Cusco (Poroy) a Aguas Caliente

Se volete saltare Ollantaytambo e raggiungere Machu Picchu direttamente da Cusco potrete comprare i biglietti del treno (sugli stessi siti) da Poroy fino ad Aguas Caliente. La stazione di Poroy è situata a circa 10 km dal centro di Cusco e la potete raggiungere con i mezzi pubblici o in taxi. I prezzi dei biglietti del treno sono paragonabili a quelli della tratta Ollantaytambo- Aguas Caliente.

Seguendo il cammino Inca (Inca Trail) 

Il modo sicuramente più suggestivo per raggiungere le rovine è farlo a piedi, seguendo il cammino inca, ovvero la pista di 38 km tracciata dagli incas per collegare la Valle Sacra e Machu Picchu (per i dettagli, vedi paragrafo sotto). 

Dove dormire a Machu Picchu

Come detto anche sopra, Aguas Caliente è tutt’altro che una cittadina affascinante, ma rimane il punto di partenza migliore per visitare Machu Picchu. Detto questo, io ho dormito in questo hotel e ve lo stra-consiglio:

Gringo Bill’s Boutique Hotel (un gioiellino nello squallore di Aguas Caliente)

Come arrivare a Machu Picchu da Aguas Caliente: a piedi o in bus

Le rovine di Machu Picchu, come si sa, si trovano in alto e ci sono 2 modi per raggiungerle:

A piedi: c’è una strada sterrata (che poi diventa una lunga scalinata) che parte dal paese; per raggiungere l’ingresso del sito impiegherete circa 1h e mezza. Il sentiero è immerso nella vegetazione, quindi  non è panoramico. Ve lo consiglio solo se non avete intenzione di salire poi sulla Huayna Picchu o sulla Montaña Machu Picchu, o se siete molto allenati. Nel caso decidiate di farlo, portatevi una maglia di ricambio. 

In bus: ci sono dei minibus che partono da Aguas Caliente ogni 10-15’ a partire dalle 5:30 di mattina. Il costo è di 24 dollari A/R e potrete comprare i biglietti anche la sera prima nel piccolo ufficio che c’è nel paese. Ricordatevi di portare il passaporto perchè vi servirà: i biglietti sono nominativi. Di solito la gente inizia a mettersi in coda per il bus già dalle 4:30 della mattina, ma la coda è abbastanza scorrevole.    

Potrebbe interessarti anche:  Come organizzare un viaggio alle isole Galapagos: tutto quello che devi sapere (quanto costa, quando andare, crociera o no?..)

Come visitare Machu Picchu: tutte le regole

Per visitare le rovine ci sono delle cose che devi assolutamente sapere:

  1. Ricordati di portare il passaporto perchè ti servirà: i biglietti sono nominativi e senza passaporto non si entra!
  2. Controlla bene la fascia oraria d’ingresso del tuo biglietto e presentati all’ingresso per tempo.
  3. Trova una guida ufficiale (ce ne sono tantissime all’ingresso che parlano anche italiano): dal 1 gennaio 2019 si può accedere solo accompagnati da una guida ufficiale, che può accompagnare massimo 16 persone e che dovrà seguire dei percorsi predeterminati.
  4. Vai al bagno prima di entrare: non potrai più uscire per andarci dopo (o meglio, se esci poi non puoi più rientrare!).
  5. Il tempo di permanenza all’interno del sito è di massimo 4 ore (a partire dall’ora di ingresso), e non sarà più possibile rientrare una volta usciti. La permanenza  massima è invece di 6 ore per chi sceglie di salire sulla Huayna Picchu e di 8h per la Montaña Machu Picchu.
  6. Il sito chiude alle 17.30.
  7. Mangia prima di entrare (in teoria non è consentito portare cibo all’interno e non troverai nè bar nè ristoranti).
  8. Deposita il tuo zaino grande se ce l’hai; non si possono portare dentro zaini di peso. superiore agli 8 kg. Troverai degli armadietti a pagamento dove depositarlo. 
  9. Non troverai cestini all’interno; portati un sacchetto per la spazzatura che ti riporterai fuori.

L’Inca Trail: 4 giorni per raggiungere Machu Picchu lungo l’antico cammino Inca 

Se avete abbastanza tempo, non c’è dubbio che il modo più impressionante ed indimenticabile per arrivare a Machu Picchu sia a piedi, usando lo stesso cammino percorso dagli Inca più di mezzo millennio fa. È il famoso Inca Trail, ovvero lo splendido sentiero fatto di pietre, scale e gallerie attraverso strade che portano dalla gola del fiume Urubamba (2350 mt) alle cime della Ande (4200 mt). Il sentiero di 43km è interrotto da impressionanti cittadelle inca che dominano il paesaggio e lo si percorre in 4 giorni partendo da Piscacuchu (2700m). Se decidete di farlo dovrete contattare un’agenzia locale e  prenotarlo con largo anticipo (soprattutto se andate in alta stagione) perchè ci sono solo 500 posti al giorno! Potete vedere il numero di posti disponibili per ciascun giorno sul sito ufficiale. Noi ci siamo appoggiati a Perù Etico e ci siamo trovati molto bene! È un tour operator gestito da ragazzi italiani e peruviani con base a Cusco, che si riconosce nei valori fondamentali del turismo responsabile. Sul loro sito trovate tutte le informazioni dettagliate, i contatti e i prezzi. Per percorrere l’Inca Trail avrete una guida che vi accompagna, dei portatori per trasportare tutto il materiale da campeggio (bagagli personali esclusi), il cibo durante tutto il trekking (colazione, pranzo, cena, pausa tè e snack), l’assistenza e tutto il necessario. 

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.