BeBorghi | Ristoranti a Lisbona: 15 indirizzi da non perdere | by BeBorghi

Ristoranti a Lisbona: 15 indirizzi da non perdere

Scritto da  on 
16 novembre 2018

Come sapete Lisbona è la mia città preferita in Europa, la frequento da diversi anni, e ogni volta che ci torno mi piace andare alla scoperta dei nuovi ristoranti che aprono. Come tutte le grandi città, a Lisbona si trova qualsiasi tipo di ristorante e qualsiasi tipo di cucina, ma in quest’articolo mi sono concentrata principalmente sui ristoranti di cucina portoghese (sia classica che rivisitata), con un paio di eccezioni.  Lungi dall’essere una guida esaustiva (già immagino i commenti), è semplicemente una lista dei miei ristoranti preferiti a Lisbona, quelli in cui continuo a tornare da anni e quelli che ho scoperto da poco e che mi sono piaciuti. Sono elencati in maniera casuale (non è una classifica) e non metto in dubbio che ce ne siano tantissimi altri, altrettanto validi.

Ma veniamo a noi:

Ristorante Pharmacia (Chiado)

Questo ristorante con giardino fa parte del museo della Società Farmaceutica ed è ideale sia per un aperitivo con vista sul Tago (il Miradouro di Santa Caterina è proprio lì davanti), che per una cena o un dopocena.  È un luogo bizzarro, arredato come una farmacia d’epoca. La cucina è creativa ed è molto buona.

Rua Marechal Saldanha 1

Taberna 1300 (Alcàntara)

Questo ristorante molto trendy si trova all’interno di LX Factory in una location industriale riconvertita, ed è davvero molto bello. La cucina è portoghese rivisitata, ottimo il polpo alla griglia accompagnato da una purea di patate dolci e verdure saltate, così come il baccalà, saporito e ben cotto. Prezzi un po’ più alti della media di Lisbona, ma si paga anche la location

Rua Rodrigues de Faria 103 (LX Factory)

Chapitò a mesa (Alfama)

Non è semplice definire questo posto perché è tante cose, uno spazio polifunzionale che ha al suo interno un Jazz cafè, un ristorante con una vista incredibile sulla città, una scuola di teatro e di circo..un posto magico..uno dei miei luoghi del cuore a Lisbona. Oltre alla bellezza del posto c’è anche la cucina, portoghese, ben fatta.

Costa do Castelo 7

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere a Lisbona: i luoghi imperdibili

Lisbona

Mini Bar Teatro (Barrio Alto)

Il Mini Bar è uno dei tanti ristoranti dello chef José Avillez,e in tutti si può andare alla cieca perché si casca sempre in piedi! Questo, in particolare, è molto carino perché si trova in una bella piazzetta del Barrio Akto all’interno dell’edificio art déco del Teatro de Sao Luis. Ci sono sia dei menù degustazione con tapas gourmet che il menù a la carte. Ottimi anche i cocktail. Ha anche dei tavoli all’aperto.

Rua Antonio Maria Cardoso 58

Decadente (Barrio Alto)

Annesso ad un ostello e a un boutique hotel, il Decadente è un classico ristorante hipster-fighetto ma è davvero molto bello. La cucina è portoghese creativa ed è ottimo; molto buono anche il brunch della domenica. È aperto dal pranzo a tarda notte e c’è annesso il Decadente Bar che spesso propone dj set o musica dal vivo.

Rua de São Pedro de Alcântara 81

Bairro do Avilez (Barrio Alto) 

Il Barrio do Avilez è l’ultima creazione dello chef José Avillez, un bellissimo spazio di 1000 mtq nel Barrio Alto all’interno del quale si trovano 4 diversi ristoranti con differenti concept. C’è il Mercearia, un gourmet delicatessen, per provare le specialità portoghesi, il Taberna per chi ama la carne e gli affettati, il Páteo dedicato al pesce e ai frutti di mare e, infine, il Beco, l’angolo più cosmopolita, con un menù internazionale e il cabaret (aperto solo la sera).

Rua Nova da Trindade 18

ristoranti lisbona

The Insolito (Barrio Alto)

Il The Insolito si trova nello stesso edificio del Decadente (all’interno del Independente Hostel & Suites), ma all’ultimo piano. Appena si entra nell’atrio del palazzo l’arredamento è appunto molto “decadente”ma si sale poi con un piccolo ascensore nascosto dietro la reception e appena si arriva sù la vista della terrazza su città è a dir poco stupenda. Si può mangiare sia nella sala interna che nella terrazza (anche in inverno). La cucina è sempre portoghese creativa.

Rua de São Pedro de Alcântara 81

Cantinho do Avilez  (Baixa-Chiado)

Il Cantinho do Avillez è uno spazio accogliente in cui modernità e tradizione convivono con naturalezza e, come si intuisce dal nome, è sempre una creazione dello Chef José Avillez. È un posto informale dove assaggiare a prezzi abbordabili la sua cucina di ispirazione prevalentemente portoghese che però racchiude anche suggestioni scaturite dai suoi viaggi. Una garanzia.

Rua Duques de Bragança 7

Cafè da Garagem (Alfama) 

Parlare di ristorante è un po’ un azzardo, ma è un posto che ha aperto da poco ed è già diventato uno dei miei preferiti in città, soprattutto per fare una merenda pomeridiana o l’aperitivo (è aperto dal martedì al venerdì dalle 17:00 a mezzanotte e il sabato e la domenica dalle 15:00 a mezzanotte). Questo cafè si trova all’interno del Teatro da Garagem, abbarbicato proprio sotto il castello di Sao Jorge e dalla sala si ha una vista magnifica sulla città.

Costa do Castelo 75

Potrebbe interessarti anche:  Lisbona insolita: 10 luoghi da vedere per sentirsi local

ristoranti lisbona

San Telmo (Santos) 

Il San Telmo è un piccolo ristorante molto carino gestito da un gruppo di giovani in cui si può mangiare dell’ottimo pesce fresco. Appena ci s siede, portano un aperitivo (offerto da loro), prima di procedere con le ordinazioni. Ottimo il polipo con aglio e patate, così come guancia di maiale. Unica pecca..si paga solo in contanti, ma si spende davvero poco (20-25 euro).

Rua do Poco dos Negros 188

Time Out Market (Cais do Sodre) 

Il Time Out Market si trova all’interno del bellissimo Mercado da Ribeira, nel cuore del quartiere di Cais do Sodre. Tutto l’edificio è occupato da una corte gastronomica, con una varietà impressionante di bancarelle e stand (quasi tutte affiliate con i migliori chef e i negozi più famosi di Lisbona), e una marea di tavoli e panche dove sedersi a mangiare. Se volete mangiare un po’ di tutto e di qualità…questo è il posto giusto!

Av. 24 de Julho 49

Tasca Kome (Baixa) 

Se non ne potete più di mangiare baccalà e pasteis o se siete drogati di cucina giapponese (come la sottoscritta), il Tasca Kome può rappresentare un’ottima alternativa. Il locale è moderno, informale e confortevole, ed è situato in una via centralissima, a pochi passi dalla Cattedrale. È gestito da giapponesi e non propone solo sushi, ma anche altri piatti tipici della cucina del sol levante, accompagnati da cocktail particolari e buoni.

Rua da Madalena 57

ristoranti lisbona

Sea Me (Chiado)

Il Sea Me èuna pescheria moderna, come si autodefinisce. Un ristorantino abbastanza piccolo e affollato, tutto incentrato sul pesce (soprattutto crudo, ma anche cotto). La location è molto caratteristica con la possibilità di cenare sia al banco che al tavolo, con un banco di pesce fresco eccezionale. La cucina offre sia sushi (ottimo), che tapas di pesce e pesce alla griglia. I prezzi sono un po’ più alti della media.

Rua do Loreto 21

Restaurante Malmequer Bommequer (Alfama)

È un piccolo ristorantino a gestione familiare “nascosto” nei vicoli dell’Alfama, non lontano dal Museo del Fado. Rispetto agli altri posti affollati e chiassosi nei dintorni, qui potete trovare un ristorante con pochi tavoli, un ambiente semplice ma curato e un servizio cordiale. La cucina è casareccia e le porzioni grandi: il baccalà al forno è imperdibile!

Rua de Sao Miguel 23

Ponto Final (Cacilhas) 

Dal molo di Cais do Sodré, ogni 20 minuti parte un traghetto che va sull’altra sponda del Tejo, nel piccolo paese di Cacilhas e il Ponto Final si affaccia proprio sul Tejo, con i tavoli quasi sull’acqua. La vista di Lisbona e del ponte XXV Abril da qui è a dir poco strepitosa! Ma non c’è solo la vista, al Ponto Final si mangia anche bene. Prenotazione fondamentale

Rua do Ginjal 72, Almada

Lisbona

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.