BeBorghi | Salone del Mobile 2018: tutti gli eventi e le feste - by BeBorghi

Salone del Mobile 2018: gli eventi e le feste da non perdere

Scritto da  on 
9 aprile 2018

Fra poco ci siamo, inizia il Salone del Mobile 2018 (17-22 aprile) e relativo Fuorisalone. La Design Week è, in assoluto, l’evento più gettonato di Milano, la settimana più importante, più frenetica e più bella dell’anno. Durante il Salone del Mobile i milanesi si dividono in 2: quelli che lo odiano e maledicono tutto e tutti perchè non riescono più a spostarsi in città (ma sono pochi..) e quelli che lo aspettano per tutto l’anno (come la sottoscritta), e iniziano a saltare da un evento all’altro come trottole senza dormire per una settimana. L’evento centrale si svolge alla Fiera di Milano (ed è principalmente per gli addetti ai lavori), ma i comuni mortali in realtà aspettano il cosiddetto Fuorisalone, ovvero una miriade di feste, eventi, vernissage e musica per tutti (o quasi) sparsi per tutta la città. Dalle settimane precedenti si apre la caccia ad inviti ed accrediti ed è guerra aperta tra pr e uffici stampa.

Gli eventi sono migliaia ed è impossibile segnalarli tutti quindi, come sempre, mi limiterò ad indicarvi quelli che sono i miei preferiti in termini di location/designer. La scelta è del tutto personale quindi, non me ne vogliate!

(Per il dettaglio di TUTTI gli eventi potete consultare il sito ufficiale del Fuorisalone

Salone del Mobile Artemest @Fuorisalone

Gli eventi del Salone del Mobile 2018 divisi per zone: le tips di BeBorghi

Zona Brera

I progetti e gli eventi che si svolgono nel Brera Design District quest’anno saranno riuniti sotto il tema Be Human: progettare con empatia. Tra gli altri ci sarà Cristina Celestino con il progetto Corallo, che propone una rilettura dello storico tram 1928, Elena Salmistraro con Don’t Call Me… Dafne, un’installazione in Piazza XXV Aprile realizzata in collaborazione con Timberland e Daniele Lago con il progetto Never Stop Loking Beyond nell’Appartamento Lago in via Brera 30 e Casa Lago in via San Tomaso 6.

In collaborazione con il Consolato Generale del Brasile a Milano ci sarà poi un percorso dedicato al design brasiliano dal titolo Design brasiliano, dal modernismo a oggi; in via Maroncelli 14, 13 e 12 saranno esposti i migliori prodotti e creazioni di design brasiliano.

Infine, MI-Orto, un progetto di agricoltura urbana realizzato in collaborazione con Liveinslums Onlus in Piazza XXV Aprile. Per tutta la Design Week, la piazza antistante Eataly si trasformerà in un vero e proprio orto mobile, un luogo per godersi in tranquillità le serate primaverili con food truck e aperitivi a tema, musica dal vivo e djset.

Salone del Mobile

Zona Ventura – Centrale e NoLo

Dopo il trionfo/rivelazione della prima edizione di Ventura Centrale dello scorso anno con il successo dell’installazione May I have your attention please? presentata dal designer olandese Marteen Baas e vincitrice del Milano Design Award 2017 come Best Concept, c’è trepidante attesa per questa seconda edizione.

Ventura Centrale tornerà in Via Ferrante Aporti con uni mix di progettisti emergenti e marchi affermati, tra gli altri Nitto, Asahi Glass, Stephan Hürlemann and horgenglarus, Surface Magazine con un progetto in collaborazione con l’architetto newyorkese David Rockwell, Editameteria con Antonio Aricò, Baars & Bloemhoff, EILEEN Fisher e Fabrica.

Questa edizione di Ventura Centrale sarà inoltre accompagnata da una new entry, ovvero Ventura Future, che vedrà il suo debutto presso lo spazio espositivo Loft e FuturDome in Via Paisiello (a due passi da Piazza Piola), un palazzo storico milanese in stile liberty che negli anni ’40 veniva utilizzato dai Futuristi come punto di ritrovo. In occasione del Fuorisalone 2018, il FuturDome ospiterà Mason, Editions Milano con Patricia Urquiola e Federico Peri, e Mingardo con nuovi progetti firmati da Federica Biasi, Mae Engelgeer, Valerio Sommella e Denis Guidone.

Spingendosi più a nord, nel nuovo quartiere alternativo di NoLo (=la zona a nord di Loreto) gli ambienti dell’ex panettificio Cova in via dei Popoli Uniti 11 (vicino alla fermata della metro Rovereto) ospiteranno il progetto Alcova con più di 20 espositori dal nord Europa. Edcè un attimo che il prossimo anno ci troviamo il Nolo Creative District!

Non si terrà invece Ventura Lambrate; l’organizzazione ha fatto sapere che l’edizione 2018 di Ventura Lambrate non sci sarà, anche a causa della gentrificazione che ha subito il quartiere negli ultimi anni che ha determinato una crescita dell’area con un conseguente aumento degli affitti.

Potrebbe interessarti anche:  Mangiare di notte a Milano: 10 posti aperti dopo mezzanotte

Salone del Mobile

Zona 5 Vie

Dal 17 al 22 aprile, torna per la 5° edizione 5 Vie Art+Design, il distretto del Fuorisalone che punta a valorizzare il patrimonio territoriale del centro storico di Milano. Questa è una delle zone più attive ed interessanti degli ultimi anni a mio parere e vale sempre la pena addentrarsi, anche a caso, nei vicoli e nei cortili dei palazzi in Via Santa Marta, Via San Maurilio e strade limitrofe.

Tra le novità di quest’anno c’è l’inaugurazione di un nuovo polo della creatività nell’ex spazio Meazza, ferramenta simbolo del dopoguerra per tutti i milanesi, chiuso ormai da due anni. Qui trova spazio, tra le altre, una mostra omaggio a Nanda Vigo, tra sculture luminose e proiezioni dedicate.

Palazzo Litta torna l’appuntamento curato da DAMN° e MoscaPartners, intitolato The Litta Variations / 4th movement. Quest’anno il Cortile d’Onore ospiterà Tempietto nel Bosco, l’installazione dello studio di progettazione londinese Asif Khan.

Nel bellissimo headquarter di 5VIE in via Cesare Correnti al 14, infine, il curatore e gallerista canadese Nicolas Bellavance-Lecompte presenta un nuovo format intitolato Unsighted. Si tratta di un progetto espositivo in cui viene chiesto ai designer di produrre un pezzo senza conoscere il contesto, il luogo o la destinazione finale.

Salone del Mobile

Zona S.Ambrogio

Tappa irrinunciabile del Fuorisalone per i design-addicted di tutto il mondo (e la mia location preferita in assoluto!), lo spazio di Rossana Orlandi (Via Bandello 14) durante il Salone del Mobile si trasforma per accogliere tutte le novità selezionate da Madame Orlandi in persona. Quest’anno focus sulla green economy con Senso di colpa, progetto multidisciplinare dedicato al tema del riciclo e del design sostenibile, con talks, proiezioni video e mostre che raccolgono i lavori di Dirk Vander Kooij, Nucleo, Massimiliano Adami, Alessandro Mendini, Pentatonic, Alcarol, Duccio Maria Gambi, UET, Andreu Carulla, Ecopixel e eXkite. Non delude mai! Quest’anno poi c’è una grande aspettativa per l’installazione di Google che ha scelto proprio la talent-scout milanese per il suo debutto al Salone del Mobile e presenta Softwear, un progetto curato da Lidewij Edelkoort in collaborazione con Kiki van Eijk.

Ma l’appuntamento da Rossana Orlandi non è solo design. Oltre al tradizionale bruch domenicale, quest’anno la galleria amplia i suoi spazi per nuovi progetti legati all’ospitalità e al food: un nuovo cortile che accoglierà il VIP Coffee Bar by Illy (con un’installazione di Jacopo Foggini) e il nuovo ristorante Aimo e Nadia BistRo guidato dagli chef due stelle Michelin Fabio Pisani e Alessandro Negrini. Uno spazio conviviale che unisce l’alta gastronomia al fascino degli interni di design curati da Rossana Orlandi in collaborazione con Etro Home.

Restando sul food, dopo il successo degli anni scorsi, torna il torna per il Fuorisalone 2018 EAT Urban FoodTruck Festival, la selezione del miglior streetfood su ruote, tra apecars e mezzi vintage, posizionati nel giardino segreto dell’Headquarter di Zona S. Ambrogio Desig Distric in Via San Vittore al 49. Posizionati tra alberi e vialetti, i food truck proporranno piatti e pietanze gourmet italiane e internazionali per la colazione, il brunch, il pranzo, l’aperitivo e la cena.

Salone del Mobile

Zona Duomo – P.ta Venezia

Davanti a Palazzo Reale, il Salone offrirà alla città il progetto “Living Nature. La natura dell’abitare”, sviluppato insieme allo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati (CRA).In un unico ambiente di 500mq, concepito con criteri di risparmio energetico, verranno racchiusi quattro microcosmi naturali e climatici che permetteranno alle quattro stagioni dell’anno di coesistere nello stesso momento, l’una accanto all’altra. I visitatori potranno immergersi nella natura e viverne i cambiamenti attraversando le quattro aree: Inverno, Primavera, Estate e Autunno.

Negli spazi di Palazzo Serbelloni (Corso Venezia, 16), Swarovski presenta gli ultimi pezzi della linea home dècor firmati Atelier Swarovski e Crystal Palace e i nuovi progetti realizzati da autori  come Nendo, Patricia Urquiola, John Pawson, Tord Boontje e Marjan van Aubel.

Sempre su Corso Venezia, al civico 11, è molto bella l’installazione di Audi (Audi City Lab).

Nel cortile cinquecentesco e nel giardino all’inglese di Palazzo Isimbardi (Corso Monforte 35) invece, l’artista americano Phillip K. Smith III. firma insieme a COS una scultura architettonica che prende ispirazione dal Rinascimento italiano, dal cielo milanese e dall’essenzialità del marchio di moda svedese.

Imperdibile, come sempre, un giro negli spazi interni e tra i bellissimi chiostri dell’Università statale di Milano allestiti dalla rivista INTERNI. Il tema di quest’anno è House in Motion : installazioni interattive, macro-oggetti, micro-costruzioni e mostre che esplorano il tema della Residenza e della Mobilità. Tra queste ultime, “Guardavo le macerie e immaginavo il futuro” ètitolo dell’installazione che sarà presentata dalla Regione Umbria.

Potrebbe interessarti anche:  Milano insolita: 10 luoghi da non perdere

Salone del Mobile

Zona Porta Nuova e Isola

Il tema della seconda edizione di Isola Design District 2018 sarà Rethinking Materials, con focus su quei progetti caratterizzati da un’impronta sostenibile. Stecca 3.0 sarà l’headquarter e ospiterà Latinoamerican Contemporary Design, esposizione organizzata da eiDesign, con un collettivo di designer sudamericani. Dal Brasile all’Ecuador, passando per la Colombia e il Messico.

Tra gli appuntamenti speciali c’è invece Milan Design Market, alla sua terza edizione. Si configura come un pop-up store ospitato presso dlo Studio Fotografico Gianni Rizzotti, un loft di 400 metri quadri in via Pastrengo 14.

Molto atteso il progetto The future of living and the planet of the future al The Mall in piazza Lina Bo Bardi 1 dell’archistar Stefano Boeri. Come arredereste casa su Marte? Ispirandosi ad un progetto di colonizzazione “verde” di Marte sviluppato per la città di Shanghai, a The Mall Boeri ci trasporterà sul Pianeta Rosso con un allestimento suggestivo e immersivo e una selezione dei prodotti delle più quotate aziende nel settore dell’architettura e dell’interior design.

Zona Tortona

Questa zona storica del Salone è a mio avviso abbastanza decaduta ormai. E’ diventata la zona più commerciale e meno innovativa. Durante il week-end si fa fatica anche a camminare! In ogni caso, potrebbe valere la pena andare a fare un giro al Superstudio Più (Via Tortona 27) per la mostra personale di Nendo intitolata Nendo: forms of movement. 800 metri quadri, suddivisi in 10 concept, sveleranno i prodotti e il modus operandi dello studio capitanato dal designer giapponese Oki Sato. Sempre in tema Giappone, l’artista della luce Takahiro Matsuo presenta l’installazione Crystal Rain realizzata insieme all’azienda Kawai: un pianoforte a coda trasparente che galleggia su uno specchio d’acqua. E ancora: Japan Design Week, il festival di design nipponico promosso dalla Design Association npo per la diffusione delle tradizioni dell’arte e dell’artigianato locali nel mondo.

Salone del Mobile

Altre zone

Il Fuorisalone 2018 di Marni celebra i colori e le atmosfere della Colombia, con le sue tradizioni artigianali da preservare. Gli spazi di viale Umbria 42 ospiteranno una collezione di arredi e accessori che quest’anno si arricchisce di lavorazioni e materiali inediti. L’ispirazione arriva dalle Veredas, piccoli insediamenti urbani che si sviluppano intorno a una o due strade o a degli agglomerati di case dando vita a piccole comunità rurali.

In zona Sempione,  Artemest, la piattaforma e-commerce per l’alto artigianato Italiano, in partnership con TED Milano presenta l’evento Stranger Pinks. Un allestimento tutto in rosa che celebra la donna in un meraviglioso contesto storico Milanese. Stranger Pinks avrà luogo in una splendida villa progettata da Gio Ponti negli anni ’30 in Via Giovanni Randaccio 5, che oggi è sede dello showroom di TED Milano. Una ricercata selezione di elementi d’arredo e decoro, creati ad hoc da numerosi designer e artigiani Artemest, verrà esposta nei luminosi saloni della villa e nella spaziosa terrazza esterna. Gli ospiti potranno così immergersi in uno stravagante mondo dipinto di rosa, ricco di fascino e raffinatezza: lo straordinario universo femminile.

Infine Nonostante Marras, un altro tra i miei luoghi del cuore del Fuorisalone. Il giardino segreto alias il concept store dello stilista sardo Antonio Marras in Via Cola di Rienzo 8 (vicino Sant’Agostino) ospiterà un progetto in cui si potranno magicamente comporre e assemblare fiori in bouquet variopinti. Saranno inoltre in mostra due fotografe: Daniela Zedda con il progetto dei centenari SENES e Tracey Moffat, artista australiana, con Laudanum. Non mancheranno poi i dolci gioiello di Anna Gardu, la ceramica dei ragazzi sardi di Terra Pintada, una serie di prodotti della comunità femminile di Su Marmuri che lavora al telaio disegni avuti direttamente da Maria Lai. Non ultimo, ci sarà un ristorante!

 

Salone del Mobile

Fuorisalone: feste e dj-set

PREMESSA: c’è una tappa obbligata durante il Salone che si chiama Bar Basso, lo storico bar di Viale Abruzzi (ma ogni milanese che si rispetti sa benissimo dov’è, altrimenti verrà da me ripudiato..). Non è Salone che si rispetti senza una bevuta in questo bellissimo bar storico dall’atmosfera retrò (è nato qui il Negroni Sbagliato..per chi non lo sapesse). Durante la settimana del Salone del Mobile è preso d’assalto da una fauna super-internazionale, bella da vedere e da vivere. Vi consiglio di farci un salto!

Ci sono eventi e serate tutti i giorni del Fuorisalone anche alla Floristeria, in Lambrate (Via Ventura 15). Tanti gli eventi e dj-set nel bellissimo rooftop e al 4° piano dell stabile.

Martedì 17 aprile

Open Air – Design Week 2018 by NUL –Santambrogio Headquarter in Via San Vittore 49 INGRESSO GRATUITO

Mercoledì 18 aprile

Design Pride 2018 by Seletti – Piazza Affari – INGRESSO GRATUITO

Giovedì 19 aprile

Venerdì 20 aprile 

Sabato 21 aprile

Domenica 22 aprile

Triennale Design Week – Closing Event organizzato da Le Cannibale e Triennale di Milano- Triennale di Milano – INGRESSO GRATUITO 

Salone del Mobile 2018

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

4 Commenti

on Salone del Mobile 2018: gli eventi e le feste da non perdere.
    • Valentina Borghi
      |

      Ciao Virginia, no, non mi sono dimenticata e l’ho menzionato nel paragrafo su Ventura Centrale 😉
      Quest’anno però il distretto ufficiale (il Lambrate Design District) non ci sarà. Ci saranno degli eventi in zona, ma non il distretto

  1. Valeria
    |

    Brava mi e ‘ piaciuto il suo blog ora cercheròdi seguire i suoi consigli grazie!

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.