BeBorghi | Sardegna del nord: le spiagge e i luoghi più belli

Sardegna del nord: le spiagge e i luoghi più belli

Scritto da  on 
5 Gennaio 2020
  • sardegna del nord: le spiagge più belle

Posso dire di aver visto tanti paesi nel mondo e tanti mari, ma quando mi chiedono qual è il mare più bello che abbia mai visto non ho mai dubbi: il mare e le spiagge della nostra Sardegna. Per me non esistono Caraibi, Maldive, Seychelles, Thailandia o altri posti che tengano!! I colori del mediterraneo sono unici e, con la sabbia o le formazioni rocciose della Sardegna, viene fuori qualcosa di incredibile (che tutto il mondo non a caso ci invidia!). Dopo l’articolo sulla zona del Sulcis e dell’Iglesiente, ho deciso finalmente di raccontarvi anche della Sardegna del Nord (che frequento da un pò di tempo a questa parte). Stilare una classifica delle spiagge più belle di questo territorio non è facile (perchè sono davvero tutte bellissime!), e l’elenco che troverete sarà legato al mio personalissimo giudizio (e affetto aggiungerei). Non vi offendete quindi se non ci trovate la vostra spiaggia preferita!! Ognuno ha i suoi gusti e le sue preferenze e in Sardegna cascate comunque sempre in piedi!! Oltre alle spiagge vi parlo poi anche degli altri luoghi che, sempre secondo me, sono da non perdere quando si viene nella Sardegna del Nord. 

Sardegna del Nord: come raggiungerla

In aereo

La Sardegna del nord è raggiungibile in aereo da diverse città italiane volando su Olbia (Aeroporto Costa Smeralda) o su Alghero. Se siete interessati a visitare principalmente la costa nord-ovest vi conviene volare su Alghero, se invece pensate di concentrarvi sul nord-est è meglio volare su Olbia.  

In traghetto

Se volete viaggiare con la vostra auto, o semplicemente non amate volare, potete raggiungere la Sardegna del Nord comodamente in traghetto. Diverse compagnie (es. Tirrenia, Moby, Grimaldi, ecc) collegano Civitavecchia, Genova e Livorno con Olbia, Arbatax o Porto Torres

Come organizzare un viaggio in Sardegna del Nord

Essendo una zona molto turistica in estate (a luglio e agosto soprattutto), se intendete visitare le spiagge della Sardegna del Nord in questi periodi vi consiglio di prenotare tutto con largo anticipo, soprattutto traghetti e hotel. Se non avete tempo o voglia di farlo e preferite prenotare più sotta data vi consiglio di consultare questo sito di offerte last minute in cui potrete trovare tante occasioni valide. 

Potrebbe interessarti anche:  Un viaggio nel sud della Sardegna alla scoperta del Sulcis e dell’Iglesiente

Le 10 spiagge più belle della Sardegna del Nord

1.La Pelosa (Stintino)

Andando da ovest verso est, la prima tra le spiagge più belle della Sardegna è lei, la famosissima spiaggia di La Pelosa a Stintino. Questa spiaggia è una delle più fotografate delle Sardegna per il suo mare turchese poco profondo e trasparente come il cristallo. La spiaggia arriva fino a Capo Falcone e il panorama che spazia fino alle isole Piana e Asinara è davvero pazzesco! L’unica pecca è che per godervi la spiaggia senza la folla dovrete venirci all’alba. Dal 1 giugno e fino al 30 settembre 2020 inoltre è a numero chiuso (c’è un tetto massimo di 1500 persone al giorno) e a pagamento (3,5 euro a persona) tra le h8 e le h18. All’ingresso vi sarà consegnato un braccialetto biodegradabile di diverso colore in base al giorno della settimana. Per potervi fermare sulla spiaggia inoltre potrete usare solo le stuoie (e non gli asciugamani), pena una bella multa (idem se vi beccano a fumare in spiaggia!). 

2.Isola dell’Asinara

Ovviamente non potevo non inserire l’Asinara! Come vi ho raccontato nell’articolo su questa magnifica isola , l’Asinara per me rappresenta quasi il paradiso! Il fatto poi che sia un parco naturale dove non circolano le macchine la rende davvero uno dei posti più belli della Sardegna. Fatevi un bagno a Cala dei Detenuti e poi mi direte se non immaginate il paradiso con quel mare!

Potrebbe interessarti anche:  L’Asinara: cosa vedere, come spostarsi e come raggiungere questo paradiso della Sardegna

3.Isola Rossa (Costa Rossa)

A metà strada tra Castelsardo e la Costa Paradiso, Isola Rossa un piccolo borgo di pescatori della Costa Rossa circondato da una bella scogliera con diverse calette e diversi percorsi che vi permettono di raggiungere delle spiagge magnifiche (come spiaggia della Marinedda per esempio). Se siete alla ricerca di una bella spiaggia non troppo affollata e poco posh, probabilmente è quella giusta! La spiaggia è lunga, di sabbia bianca e dall’acqua cristallina. 

4.Li Cossi (Costa Paradiso)

Spostandoci verso est troviamo poi la spiaggia di Li Cossi, in Costa Paradiso. Ci sono stata giusto la scorsa estate e me ne sono innamorata! Costa Paradiso, per chi non lo sapesse, è un comprensorio con tante case ma ben mimettizzate tra la macchia mediterranea e i blocchi di granito rosa, tipici di questa zona della Sardegna. Per raggiungere Li Cossi dovrete percorrere un sentiero di circa 20’ (alla portata di tutti!) fin quando non vi apparirà questa magnifica spiaggia costituita da una lingua di sabbia che separa una laguna dal mare. C’è una specie di barettino, ma non ci sono i bagni. 

5.Arcipelago della Maddalena

L’isola della Maddalena si trova a soli 2 km dalla costa (la si raggiunge in traghetto da Palau) ed è qui che c’è l’unica cittadina dell’arcipelago. Avendo la macchina si possono raggiungere diverse belle spiagge, ma vi consiglio di esplorare tutta la zona in barca (non avrete difficoltà a trovare un’agenzia che vi venda una gita in barca/catamarano/barca a vela!). In questo modo potrete raggiungere le isolette e le insenature più piccole (tra cui Spargi e Budelli, ora inaccessibile) che sono veramente pazzesche. 

6.Cala Coticchio (Caprera) 

L’isola di Caprera è collegata a La Maddalena da un ponte ed è sempre stata protetta dallo sviluppo edilizio quindi vi si trovano solo pochi complessi turistici oltre alla casa di Garibaldi e alla famosa scuola di vela. Il resto dell’isola è selvaggio e coperto dalla vegetazione. Tra le spiagge più belle di Caprera c’è sicuramente Cala Coticchio, che si raggiunge con un’oretta di trekking. Questa spiaggia è chiamata anche Tahiti e non è difficile capire il perchè: il colore dell’acqua e delle rocce ricorda davvero quello delle spiagge polinesiane! Veniteci presto la mattina perchè la spiaggetta è piccolissima. 

7.Capo Testa (Santa Teresa di Gallura) 

Le spiagge che si trovano su Capo Testa (a pochi km da Santa Teresa di Gallura) sono universalmente riconosciute tra le spiagge più belle della Sardegna. Parliamo di un promontorio roccioso circondato da acque turchesi da cui si gode una bella vista anche sulla Corsica. Qui trovate una spiaggia dove ci sono i resti di alcune colonne romane (decisamente suggestiva), la spiaggia “dei due mari” che ha mare da entrambi i lati o la spiaggia di Ponente solo per citarne alcune..ma troverete spiagge magnifiche su tutto il promontorio.

8.Liscia Ruja (Costa Smeralda)

Anche la spiaggia Liscia Ruja è stata più volte eletta come la spiaggia più bella e non poteva certo mancare in quest’elenco. Questa lunga spiaggia (viene chiamata anche long beach) è la regina della Costa Smeralda. Distante circa 10 km a sud di Porto Cervo, la spiaggia di Liscia Ruja è una spiaggia attrezzata, conosciuta per la sua finissima sabbia bianca, con sfumature dorate e rossastre, e per il suo inconfondibile mare limpido e turchese. Se cercate invece una caletta più piccola, a 3 km da Porto Cervo (verso nord) c’è la bellissima spiaggia di Liscia di Vacca

9.La Cinta (San Teodoro)

Superando Olbia e scendendo lungo la costa est della Sardegna si incontra San Teodoro, una famosissima località di villeggiatura. Per brevità ho indicato solo la spiaggia de La Cinta (che è la più famosa), ma sono bellissime anche le spiagge di Porto Istana, di Budoni e quelle delle isole di Tavolara e Molara (che si raggiungono facendo delle gite in barca). La Cinta è una spiaggia lunghissima (è lunga circa 3km) che ha da un lato la laguna e sull’altro il mare, ed è una spiaggia molto famosa anche per gli amanti del surf. 

10.Cala Luna (Cala Gonone)

Chiudo questa mia personalissima classifica con un altro tratto di costa che mi ha fatto letteralmente impazzire, ovvero quella di nord est del Golfo di Orosei, che va da Cala Gonone fino ad Arbatax. Questo tratto di costa è caratterizzato da falesie altissime, per lo più a strapiombo sul mare, ed è raggiungibile e visitabile quasi esclusivamente in barca (a meno che non decidiate di seguire il famoso trekking Selvaggio Blu). Le escursioni in barca partono da Cala Gonone e raggiungono la bellissima spiaggia di Cala Luna, passando per diverse grotte (come la grotta del Bue Marino) e altre spiagge come Cala Sisine o Cala Goloritzè

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere ad Alghero: le spiagge, dove dormire, dove mangiare

Cosa vedere nella Sardegna del Nord 

Bosa 

Partendo sempre dalla costa di nord-ovest, la prima cittadina che merita una visita è sicuramente Bosa, 40 km a sud di Alghero. Circondata dalle montagne, Bosa è famosa per le casette colorate del quartiere storico di sa Costa, dominato dall’alto dal diroccato castello dei Malaspina. Costruita sulle rive del fiume Temo (l’unico fiume navigabile di tutta la Sardegna), è proprio sul lungofiume che vale la pena visitare il Museo delle Conce; dalla metà dell’1800 fino all’inizio del 1900 Bosa era infatti famosa per le produzioni di pelli di alta qualità. Tra le tradizioni antiche che si sono conservate c’è anche il Carnevale che è uno dei più caratteristici e popolati della Sardegna. Il mare si trova a pochi chilometri e le spiagge intorno a Bosa sono, come sempre, tutte all’altezza. 

Alghero

Alghero per me è, insieme a Cagliari, la città più bella della Sardegna. Ci sono stata diverse volte e ogni volta me ne ri-innamoro. La città è stata colonizzata dagli spagnoli (o meglio dire dai catalani) nel XIV secolo e questa dominazione è ben visibile nelle architetture del centro storico. Un intricato dedalo di vicoli racchiusi all’interno dei bastioni, oggi tutti pedonali per fortuna, in cui è veramente bello passeggiare. Così come lo è passeggiare al tramonto sui bastioni, pieni di ristorantini e bar. Se cercate un pò di movimento, Alghero può essere la base perfetta per esplorare tutta la costa di nord-ovest e le spiagge intorno sono una più bella dell’altra (la spiaggia de Le Bombarde, del Lazzaretto, Porto Ferro..). Da vedere nei dintorni anche Capo Caccia con la Grotta di Nettuno. 

sardegna del nord: le spiagge più belle
sardegna del nord: le spiagge più belle

Sassari

Sassari è la seconda città più grande della Sardegna, ma non trovandosi sul mare, viene spesso saltata dai turisti. In realtà Sassari è una bella città d’origine medievale che conserva diversi palazzi e chiese molto interessanti. Il centro storico è raccolto dentro quello che rimane delle antiche mura cittadine e si collega alla città nuova tramite l’imponente Piazza Italia. Sede universitaria, Sassari ha dato i natali a diversi uomini politici ed ex presidenti della Repubblica come Enrico Berlinguer, Antonio Segni e Francesco Cossiga. Ha una grande varietà di bar e ristoranti e può essere sicuramente valutata anche come base d’appoggio (più economica sicuramente) per le spiagge della costa. 

Castelsardo

Se ci arrivate da Porto Torres lungo la strada costiera vedrete apparire da lontano il suo castello arroccato. Il nucleo originario di Castelsardo fu infatti costruito attorno al medievale castello dei Doria da cui si dipanano i vicoli e le ripide scale che portano a resto del paese. Oggi fa parte dell’esclusivo Club dei borghi più belli d’Italia ed è una delle località più turistiche della Sardegna del Nord. Fermatevi a vedere il tramonto dalla base del castello perchè ne vale veramente la pena!

Sardegna del Nord - Castelsardo
sardegna del nord: le spiagge più belle

Gola di Gorropu e Valle del Cedrino 

Chiudo questa rassegna sui luoghi non perdere nella Sardegna del Nord con due paesaggi naturali davvero spettacolari che si trovano nella provincia di Nuoro: la gola di Gorropu e la Valle del Cedrino. La Gola di Gorropu, con i suoi oltre 500 m di altezza ed una larghezza che varia dai 4 metri nei punti più stretti per raggiungere alcune decine in altri, è considerato il canyon più profondo d’Italia e uno dei più profondi d’Europa. La gola può essere attraversata in quasi tutta la sua lunghezza tra aprile e ottobre (ma chiedete sempre info sullo stato e sul livello del fiume Flumineddu prima di addentrarvi!). L’escursione richiede un minimo di 3h. La Valle del Cedrino si trova vicino Dorgali (il fiume sfocia a Orosei) ed è possibile fare diverse attività all’aperto come il trekking o il cicloturismo. È una zona molto bella da visitare, anche solo per fare qualcosa di diverso dalla vita da spiaggia.

sardegna del nord

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

1 Commento

on Sardegna del nord: le spiagge e i luoghi più belli.

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.