BeBorghi | Scalo ad Abu Dhabi: cosa vedere in poche ore | by BeBorghi

Scalo ad Abu Dhabi: cosa vedere in poche ore

Scritto da  on 
28 novembre 2018

Quando volo verso est, verso il Sudest Asiatico,  l’India, il Giappone ma non solo, una delle compagnie che uso spesso è Ethiad, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti che fa base ad Abu Dhabi. Volando con loro, è possibile decidere di fare uno scalo lungo ad Abu Dhabi senza alcun sovrapprezzo, ma lo stesso può accadere ovviamente anche se non riuscite ad avere uno scalo corto. In entrambi i casi, perché non approfittarne per visitare la città?

Per Abu Dhabi non serve il visto!

L’Aeroporto Internazionale di Abu Dhabi si trova nella parte orientale della città, a circa 30 km dal centro, e una volta atterrati dovrete sbrigare le pratiche doganali (impiegherete circa 1h).

Ai cittadini italiani viene erogato un visto gratuito valido 30 giorni; l’unico requisito è quello di avere un passaporto valido per almeno 6 mesi dopo la data di ingresso nel paese. Se avete il timbro d’Israele sul passaporto, questo non dovrebbe rappresentare un problema.

Per non girare con i bagagli, potete lasciarli negli armadietti o ai depositi bagagli che si trovano sia nella Hall degli arrivi che al Terminal 1 (cercate l’Airport Service Centre).

Dopo aver lasciato i bagagli siete pronti per andare alla scoperta di Abu Dhabi! Ovviamente dipende dalle ore che avete di scalo e dai vostri interessi. Se avete solo 6/7 ore il mio consiglio è di selezionare solo un’attrazione, mentre se ne avete almeno 10 o più, potete fare il giro completo che vi propongo in quest’articolo.

Come muoversi ad Abu Dhabi

Avendo poco tempo a disposizione, il mezzo di trasporto più indicato è sicuramente il taxi. Potrete prenderne uno fino al Louvre (circa 30’ e minimo 10 euro) e poi da lì cercarne un altro che vi porti alla Moschea, e così via, oppure contrattare direttamente con lo stesso taxi per fare il giro completo, ma potrebbe essere molto più caro. In alternativa potete usare anche Uber X (soprattutto se non volete prelevare in moneta locale).

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere a Hong Kong

itinerario 1 giorno Abu Dhabi

Cosa vedere ad Abu Dhabi in poche ore

Louvre Abu Dhabi

L’Abu Dhabi Louvre  (ingresso 60 dirham- 15 euro) ha inaugurato a novembre 2017 e si trova nella Saadiyat Island (“Isola della felicità”) all’interno di uno spettacolare edificio a forma di disco volante progettato da Jean Nouvel. Rappresenta uno dei progetti culturali più ambiziosi del mondo, ed espone un’ampia selezione di oggetti d’arte europei e mediorientali provenienti sia dalla collezione del Louvre di Parigi (tra cui La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci, l’Autoritratto di Vincent van Gogh, la scultura in bronzo Apollo del Belvedere di Primaticcio, ecc) sia dei nuovi acquisti (diciamo che agli scieicchi i soldi non mancano!).

Sinceramente immaginavo che sarebbe stato bello, ma non così! La struttura sospesa sul mare è a dir poco incredibile e le collezioni sono ampiamente all’altezza del brand. Mi aspettavo di vedere pochi pezzi e di minore qualità rispetto al museo gemello di Parigi, ma non è assolutamente così. L’allestimento poi è davvero meraviglioso e ben fatto, con didascalie esplicative in diverse lingue. Dedicate alla visita un minimo di 2 ore.

Il progetto prevede inoltre che l’intera Saadiyat Island diventi il Cultural District di Abu Dhabi: 27 km quadrati di superficie (e 27 milioni di dollari di investimento) che ospiteranno, tra gli altri, anche un nuovo Guggenheim Museum e il Zayed National Museum progettati rispettivamente dagli archistar Frank Gehry e Norman Foster. Mi sa tanto che lo scalo lungo ad Abu Dhabi diventerà un must ogni volta che volerò verso est!

Abu Dhabi - Louvre

Abu Dhabi - Louvre

La Sheikh Zayed Mosque

La Sheikh Zayed Mosque è la moschea dei record e rappresenta un simbolo spettacolare dell’orgoglio islamico. Ultimata nel 2007, la moschea fu commissionata dallo sceicco Zayed bin Sultanal Nahyan, al quale è intitolata e che giace sepolto in un modesto mausoleo di marmo bianco vicino all’entrata (vi fu seppellito prima che la moschea fosse completata nel 2007).  Questa moschea è una delle più grandi al mondo e di certo la più costosa (è anche una delle poche moschee degli Emirati Arabi aperta ai non musulmani).  Le sue ottanta cupole e i suoi quattro minareti di marmo bianco sono visibili per chilometri, ma è la sala di preghiera il vero capolavoro di design islamico contemporaneo. La sala accoglie il tappeto più vasto del mondo (tessuto in Iran da circa 1200 artigiani, misura oltre 5000 mq e pesa 47 tonnellate) e il lampadario a bracci più grande mai realizzato (prodotto in Germania con un milione di cristalli Swarowski), tuttavia quello che davvero colpisce è inaspettata l’armonia di questa opulenza, che alla fine risulta quasi discreta. Tutto il complesso è davvero enorme e la visita sia dell’interno che dell’esterno richiede, anche qui, un minimo di 1h-1h e 30’. Per entrare nella moschea ci sono ingressi separati per uomini e per donne dove ci sono i metal detector e dove vi vengono dati dei vestiti/sciarpe per coprirvi braccia, gambe e testa (solo alle donne ovviamente!). Se è compatibile con gli orari del vostro volo, cercate di essere qui prima del tramonto per godere appieno della magia e allo stesso della solennità del luogo.

Abu Dhabi - Sheikh Zayed Mosque

Abu Dhabi - Sheikh Zayed Mosque

Se avete più di 10 ore a disposizione, altre cose interessanti da vedere ad Abu Dhabi possono essere sicuramente:

La Cornice

Parliamo del “lungomare” di Abu Dhabi, una strada costiera lunga 5 km lungo il margine occidentale di Abu Dhabi in cui si trovano alcuni tra gli edifici più famosi della città come l’enorme complesso delle Ethiad Towers (con un observation desk al 74° piano), l’edificio della ADNOC e il complesso Nations Towers.

Qasr al Hosn 

Questo “palazzo-fortezza” si trova quasi al centro esatto di Abu Dhabi ed è l’edificio più antico della città (risale al 1761). Costruito come singola torre per difendere l’unico pozzo di acqua dolce d i Abu Dhabi, fu poi ampliato per diventare la residenza della famiglia al governo degli Al Nahyan ed ha avuto questa funzione fino al 1966. A dicembre 2018, dopo una lunga ristrutturazione, aprirà per ospitare un museo sul patrimonio storico-culturale di Abu Dhabi.

Warehouse 421 

Il Warehouse 421 è un grande centro culturale in due ex magazzini industriali, che ha aperto nel 2015 nel quartiere portuale di Mina Zayed per supportare e incoraggiare l’interazione tra artisti, designer, musicisti e performer locali. Gli spazi sono molto belli e i visitatori possono partecipare a decine di dibattiti, workshop, concerti, proiezioni ed esposizioni temporanee.

Potrebbe interessarti anche:  Un viaggio in Birmania, il magnifico Myanmar

Abu Dhabi - Sheikh Zayed Mosque

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.