BeBorghi | Musei gratis a Roma: 13 musei gratuiti tutto l’anno

Musei gratis a Roma: 13 musei gratuiti tutto l’anno

Scritto da  on 
25 Gennaio 2022
  • Musei gratis Roma - Museo Pietro Canonica

Roma è una città che viene spesso definita come un vero e proprio “museo a cielo aperto” per le sue meraviglie. Anche chi ci è nato, come me, non smette mai di scoprire nuovi angoli e nuove bellezze della città eterna. Sembrano davvero infiniti! Ogni volta che ci torno (non ci vivo più da anni ormai) cerco sempre di vedere cose nuove, musei che non ho mai visto, chiese, parchi, eccetera eccetera, e non si finisce mai! Proprio recentemente, facendo le mie ricerche, ho scoperto che è possibile fare delle esperienze memorabili visitando anche tantissimi musei gratis a Roma. E non parlo di musei aperti gratuitamente una volta al mese o in condizioni particolari, ma di musei gratis a Roma tutto l’anno!

Con questa guida quindi vi porto alla scoperta di alcuni dei più bei musei di Roma da visitare gratuitamente, per fare un’esperienza insolita e lasciarsi conquistare dalle loro bellezze nascoste. Siete pronti a fare un tour tra arte, cultura e insolite attrazioni a Roma? Allora seguitemi e venite con me alla scoperta dei musei di Roma gratis!

Potrebbero interessarvi anche questi TOUR GRATIS di Roma in italiano. Eccovi i link per prenotarli :


Musei gratis a Roma: 13 musei gratuiti tutto l’anno

1. Museo Barracco

Il primo museo gratis di Roma che vi propongo è il Museo Barracco che fa parte del sistema Musei Comune di Roma e si trova vicino a Campo de’ Fiori. Il percorso museale prevede opere di arte classica e orientali donate da Giovanni Barracco nel 1904 al Comune di Roma. Le varie sale sono dedicate a collezioni tematiche dedicate: all’arte Egizia, all’arte Sumera e Assira, Etrusca, Cipriota, Fenicia, Greca, Ellenistica, Italica e Romana e infine all’arte Medievale. Con orgoglio posso dirvi che c’è anche un pezzo donato dal mio bisnonno! Molto interessanti alcune opere come la Clessidra di Tolomeo Filadelfo, la stele di Nofer, il rilievo con arcieri elamiti proveniente dall’età di Assurbanipal o la testa femminile di fattura etrusca che decorava una tomba di Bolsena risalente al II secolo avanti Cristo. Il museo, oltre alla collezione permanente, presenta spesso anche mostre temporanee e percorsi didattici per gli studenti.

Corso Vittorio Emanuele 166/A

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 16:00

Museo Barranco - Musei gratis a Roma
Ph. Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

2. Museo Carlo Bilotti

Il Museo Carlo Bilotti è dedicato all’arte contemporanea e si trova nell’Aranciera di Villa Borghese. Durante la visita gratuita a questo museo di Roma è possibile ammirare dipinti, acquerelli e sculture collezionate dall’italoamericano Carlo Bilotti. Il museo presenta un nucleo centrale dedicato alle opere di Giorgio De Chirico tra le quali c’è la scultura di Ettore e Andromaca posta all’esterno. Molto interessanti da vedere anche alcuni dipinti di Andy Warhol, di Gino Severini, una scultura di Giacomo Manzù e le opere pittoriche di Larry Rivers.

Viale Fiorello La Guardia, 6

Aperto dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 16:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00

Musei gratis a Roma - Museo Carlo Bilotti
Ph. Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

3. Museo Storico della Liberazione di Via Tasso

Se siete alla ricerca di un museo gratis a Roma che vi offra anche l’opportunità di scoprire avvenimenti storici importanti, la visita gratuita al Museo Storico della Liberazione di Via Tasso vi offre l’opportunità di tornare indietro nel tempo.  Nel percorso museale sono raccolti cimeli, documenti originali, giornali, volantini, manifesti tutti relativi all’occupazione nazifascista a Roma, ma anche alla lotta contro il nazifascismo che permise alla città di ottenere la medaglia d’oro al valor militare per l’impegno durante la Guerra di Liberazione e Resistenza. Il museo è stato realizzato all’interno dei locali che, durante l’occupazione nazifascista di Roma, erano destinati alla reclusione e purtroppo anche alla tortura da parte delle SS degli antifascisti.  Più di 200 antifascisti furono uccisi alla Fosse Ardeatine e fucilati davanti Forte Bravetta. Nel museo sono visitabili anche le celle popolate ancora oggi dai segni di coloro che vi sono stati imprigionati. Annessa al museo c’è anche una biblioteca con testi, materiali, giornali e opuscoli sulla Lotta di Liberazione.

Via Torquato Tasso, 145

Aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00

Museo Storico della Liberazione

4. Museo Napoleonico

Tra i musei gratis Roma da visitare c’è sicuramente quello dedicato al periodo napoleonico. Il museo napoleonico di Roma è costituito dalle collezioni donate alla città dal Conte Giuseppe Primoli nel 1927. All’interno del percorso museale è possibile vedere le testimonianze artistiche del periodo napoleonico, i ritratti dell’epoca dedicati alla famiglia dell’impero. Le sale espongono anche opere dedicate al periodo “romano” che vide la caduta di Napoleone I e infine, l’ascesa di Napoleone III. Molto interessanti i cimeli del II impero con: sculture, mobili, dipinti e incisioni tutte dell’epoca. In alcune sale si possono ammirare anche gli affreschi sui soffitti risalenti al ‘700 e i fregi che invece risalgono ai primi dell’800.

Piazza di Ponte Umberto I

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 17:00

Musei gratis a Roma - Museo Napoleonico
Ph. Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

5. Antica Spezieria di Santa Maria della Scala

L’antica Spezieria di Santa Maria della Scala è la farmacia più antica di Roma. È proprio in questo luogo che, nella seconda metà del Cinquecento, i romani andavano per riuscire a trovare un rimedio alle loro malattie. La spezieria è aperta al pubblico dalla fine del Seicento e ha elaborato, nel corso dei secoli (fino al 1954), diversi prodotti galenici.Il 1954 fu infatti l’anno in cui i carmelitani scalzi abbandonarono la produzione dei preparati. Oggi la spezieria storica è stata riaperta al pubblico come museo ed è visitabile in modo completamente gratuito. È molto interessante non solo scoprire il Laboratorio e la storia del luogo, ma anche osservare la struttura e i dipinti che sono ancora visibili sulle mura come quello che rappresenta “Fra Basilio della Concezione”.

Piazza della Scala, 23

Museo Visitabile su prenotazione

Antica Farmacia della Scala - Roma

6. Museo Andersen

Di questo museo gratis a Roma vi ho parlato anche nell’articolo su Roma insolita. Il Museo Handrik Christian Andersen è stato allestito all’interno di un edificio del 1920 creato su disegno dell’artista norvegese omonimo, naturalizzato americano. Al piano terra del museo è possibile visitare la Galleria, con la sua sala di rappresentanza d’esposizione e lo Studio dove avveniva l’ideazione delle opere e la modellazione delle statue. Qui sono infatti presenti statue monumentali, busti e anche i disegni del progetto studiato per la realizzazione del World Center of Communication. Al primo piano, invece, è possibile scoprire lo spazio espositivo con opere permanenti che sono dedicate in genere all’Italia e agli artisti stranieri con opere del XIX e del XXI secolo.

Via Pasquale Stanislao Mancini, 20

Aperto dal martedì alla domenica ore 9:30 alle 19:30

Roma insolita - Museo Andersen

7. Villa di Massenzio

Un museo gratuito a Roma da non perdere è anche la Villa di Massenzio, una delle varie ville imperiali di Roma costruita per l’Imperatore Romano Massenzio. Il complesso si trova sulla Via Appia Antica ed è costituito da tre edifici: il circo di Massenzio, il Mausoleo Dinastico e il Palazzo, progetti in un’unità architettonica inscindibile. Il monumento più noto è sicuramente il Circo di Massenzio, in quanto è tra i circhi romani che si presenta meglio conservati con le varie componenti architettoniche dell’epoca. Con l’accesso al sito è possibile visitare anche il Mausoleo di Cecilia Metella, che si trova sempre sull’Appia Antica. 

Via Appia Antica, 153

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 16:00

Villa di Massenzio
Ph. Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

8. Accademia Nazionale di San Luca

​​L’Accademia di San Luca riunisce ancora oggi pittori, scultori e artisti, ma è anche un museo da visitare per gli amanti dell’arte. All’interno del percorso museale, infatti, è possibile ammirare le opere che sono state donate dai membri dell’Accademia, dalla sua fondazione fino ad oggi. La collezione comprende diverse sculture e anche molti dipinti. Molto interessanti non solo le opere delle sale Accademiche, ma anche quelle site nella Biblioteca e nell’Archivio Storico.

Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma

Accesso solo su prenotazione

9. Museo Pietro Canonica

Se state cercando dei musei gratis a Roma dedicati ad alcuni artisti iconici, non potete  perdervi la casa museo di Pietro Canonica. Il Museo Pietro Canonica fa parte del complesso di Villa Borghese e la casa è quella dove l’artista ha vissuto fino alla sua morte. La casa gli fu donata dal Comune di Roma che ora si occupa della gestione del museo. All’ingresso si possono subito ammirare due statue bronzee dedicate ad un alpino con il suo mulo. Nel pianterreno sono presenti opere di Pietro Canonica, mentre al piano superiore ci sono la sala di lavoro e degli ospiti, oltre che le stanze da letto, la cucina e il salotto. All’interno di queste stanze sono presenti arredi e dipinti originali che risalgono all’800.

Viale Pietro Canonica, 2

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 16:00

Museo Pietro Canonica
Ph. Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

10. Museo Boncompagni Ludovisi

Il Museo Boncompagni Ludovisi è dedicato alla promozione, oltre che documentazione, dell’Arte decorativa, della Moda e del Costume nel periodo moderno. Il filo conduttore della collezione museale è dunque la possibilità di ammirare la storia del gusto e della bellezza, oltre che la qualità di alcuni prodotti che vanno dai mobili agli accessori di moda. Durante il percorso museale è possibile ammirare: abiti, accessori, arredi e mobili che tracciano il percorso del decoro e, soprattutto, dell’agio della società italiana nel XX secolo.

Via Boncompagni, 18

Aperto dal martedì alla domenica dalle 09:00 alle 19:00

11. Museo Condominiale di Tor Marancia

Come avviene già da diverso tempo in tante altre città europee, anche a Roma negli ultimi anni sono nati diversi progetti di riqualificazione urbana, sociale e culturale che hanno avuto come focus la street art. Tra gli esempi più interessanti c’è sicuramente il Museo condominiale di Tor Marancia, nato nel 2014 grazie a un Protocollo d’Intesa fra l’Ater del Comune di Roma, l’Associazione Culturale 999 e il Municipio VIII. Il progetto è stato pensato con la convinzione che l’arte pubblica possa essere un elemento integrante della rigenerazione dell’edilizia residenziale pubblica e della crescita culturale del suo tessuto sociale. Su 11 edifici di edilizia popolare a Tor Marancia 22 artisti provenienti da 10 Paesi diversi hanno quindi realizzato le loro opere, trasformando il quartiere in un bellissimo museo condominiale.

Viale Tor Marancia 63

Aperto 24h su 24h

Roma Insolita - Museo condominiale di Tor Marancia

12. Museo Manzù

Tra i musei gratis a Roma, non può mancare una visita al Museo Manzù, che si trova poco fuori città, ad Ardea. Aperto al pubblico nel 1981,  la raccolta Amici di Manzù fu ideata nel 1965 dalla moglie Schabel ed è la base delle opere che si possono ammirare all’interno del percorso museale. La raccolta oggi include ben 90 sculture, tra bronzi e opere realizzate in ebano e alabastro, ma anche oltre 300 opere grafiche, bozzetti teatrali, disegni e incisioni dell’artista.

Via Laurentina km. 32 00040 Ardea (Rm)

Aperto dal martedì alla domenica dalle ore 9:00 alle ore 19:30

13. MAAM

Chiudo questa guida sui musei gratis a Roma con il MAAM, un museo cui ho già dedicato un articolo interno sul blog. Il MAAM ovvero il Museo dell’Altro e dell’Altrove (o Metropoliz) è infatti un posto davvero unico: è il primo museo abitato al mondo! E’ un museo “vivente”, sia perchè fisicamente abitato da 200 persone, sia perchè in continua e costante evoluzione. Il MAAM nasce nel 2009, quando un folto gruppo di migranti e precari provenienti da tutto il mondo occupa l’ex stabilimento della Fiorucci (ormai abbandonato) su Via Prenestina. Da allora tanti artisti hanno iniziato ad appoggiare la causa del movimento romano che ha firmato l’occupazione (i Blocchi Precari Metropolitani) e a creare opere e/o installazioni all’interno della fabbrica per proteggerla dall’imminente sgombero coatto (ad oggi non ancora avvenuto per fortuna!). Oggi il MAAM custodisce al suo interno più di 400 opere, tra le quali spicca la “Venere degli Stracci” di Michelangelo Pistoletto!!

Via Prenestina 913

Aperto al pubblico solo il sabato

Roma Insolita - MAAM

Se quest’articolo vi è piaciuto, potrebbero interessarvi anche questi altri articoli che ho scritto su Roma:

About

Autore
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.