BeBorghi | Dove fare rafting e canyoning vicino Milano

Dove fare rafting e canyoning vicino Milano

Scritto da  on 
14 Maggio 2015

Siete sportivi e vi piace stare in mezzo alla natura (ma soprattutto in acqua)?

Da aprile/maggio a settembre/ottobre, quando i fiumi sono belli carichi di acqua, si “apre la stagione” del rafting, del torrentismo, del kayak e dell’hydrospeed in molte località lombarde. Si può fare una bellissima gita domenicale con gli amici in Valsesia, piuttosto che in Valtellina o sul Garda, divertendosi facendo sport e stando in mezzo ad una natura spesso incontaminata.

Io ho fatto sia rafting che torrentismo (entrambre in Valsesia) e mi sono piaciute un sacco!

Sottolineo (per i fifoni) che non sono necessariamente sport estremi! Ci sono diversi livelli di difficoltà per tutte le capacità e gradi di allenamento. L’unica cosa che non può mancare è un buon livello di acquaticità (ovvero, dovete saper stare bene a galla e possibilmente saper nuotare).

Ma cosa sono esattamente queste discipline:

Rafting

Si tratta di una discesa fluviale su un particolare gommone inaffondabile e autosvuotante chiamato “raft”. L’equipaggio (fatto da 6/8 persone più una guida) governa l’imbarcazione tra le rapide grazie alle pagaie. Esistono diversi gradi di difficoltà  (e durata del percorso) in funzione del fiume che si sceglie. Le attrezzature richieste (che vengono sempre fornite dai centri) sono: muta, casco, pagaia e corda.

Potrebbe interessarti anche:  4 gite fuori porta sul lago vicino Milano

rafting lombardia

Torrentismo (detto anche Canyoning)

Il torrentismo (che è il mio preferito!!!) consiste nella discesa a piedi di strette gole (o canyon) percorse da piccoli corsi d’acqua. Un percorso di torrentismo si svolge all’interno di gole profondamente scavate nella roccia, caratterizzate in genere da una certa pendenza. Gli ostacoli sono quindi costituiti da cascate, salti di roccia, scivoli, corridoi allagati, e laghetti. È quindi impossibile tornare indietro utilizzando la stessa via. L’uscita dal canyon avviene solo al suo termine o in corrispondenza di scappatoie, se presenti. Il percorso spesso prevede salti (nei laghetti) o discese in cordata doppia lungo cascate o paretine. Anche in questo caso, esistono percorsi di diverse difficoltà. Le attrezzature richieste (che vengono sempre fornite dai centri) sono: muta e casco. Dovete portarvi voi gli scarponcini da trekking (sono consigliati anche dei guanti in neoprene).

Hydrospeed

E’ una disciplina che consiste nello scendere in velocità le rapide di un fiume con l’ausilio di un supporto galleggiante (una specie di bob acquatico detto proprio hydrospeed) e di un paio di pinne. Si discende nuotando in torrenti relativamente stretti e con forte pendenza, assecondando o contrastando la corrente del fiume. Si viene comunque accompagnati da una guida che vi segue durante il percorso. Le attrezzature richieste (che vengono sempre fornite dai centri) sono: muta, casco, pinne e hydrospeed.

canyoning lombardia

canyoning lombardia

Kayak

Il kayak è un tipo di canoa originariamente utilizzata dagli eschimesi e si differenzia dalla canoa propriamente detta (o canoa canadese) per essere concepita per l’uso in propulsione e per essere manovrata con una pagaia a doppia pala. I kayak che si usano per discendere le rapide di un fiume/torrente sono piuttosto corti (max 2,5 mt) affinché possano offrire la massima manovrabilità. Le attrezzature richieste (che vengono sempre fornite dai centri) sono: muta e casco.

A voi la scelta!!!

Quando andiamo????

Dove fare rafting e canyoning vicino Milano

 

rafting lombardia

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.