BeBorghi | Cosa vedere a Udine e dintorni -Spilimbergo, San Daniele..

Cosa vedere a Udine e dintorni

Scritto da  on 
28 Agosto 2020
  • Image Not Found On Media Library

Udine è indubbiamente una delle città più belle del Friuli, è il “salotto buono” della regione, con magnifiche piazze e bei palazzi, lascito della dominazione veneziana. Udine è anche una città universitaria vivace e godereccia, piena di bar e ristoranti dove mangiare un ottimo frico (il piatto tipico friulano a base di patate e formaggio) accostato ad un tajut (o un nero..ovvero un bicchiere di vino rosso). Trovandosi inoltre al centro della regione è la base perfetta per esplorare tante altre località interessanti nei dintorni.   

Udine

Cosa vedere a Udine

Il centro storico di Udine si sviluppa intorno al Castello e alla bellissima Piazza della Libertà con le eleganti Logge del Lionello e del Lippomano. Ma Udine è soprattutto la città del Tiepolo, quella che conserva probabilmente il maggior numero di opere del pittore settecentesco. Tra le cose assolutamente da non perdere in città ci sono:

  • Piazza della Libertà – la piazza monumentale di Udine regala degli scorci bellissimi grazie soprattutto alla Loggia del Lionello, sede del comune. Il porticato in pietra bianco e rosa e il palazzo veneziano sono davvero magnifici. Sul lato opposto c’è la Loggia di San Giovanni con la Torre dell’Orologio. 
  • Loggia di Lippomano – da Piazza della Libertà per raggiungere il Castello dovrete superare l’Arco Bollani (del Palladio) e salire attraverso questo bel porticato che prende il nome dal luogotenente che lo fece costruire. 
  • Castello e Musei Civici – il castello in realtà appare più come un palazzo nobiliare e ospita al suo interno i Musei Civici. Dalla terrazza antistante avrete una bella vista sulla città e sui dintorni. 
  • Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo – uno dei luoghi dove potrete vedere alcuni capolavori del Tiepolo. Il Museo si trova nel Palazzo Patriarcale che merita una visita a prescindere dal museo per le belle sale e gli affreschi. 
  • Duomo – anche qui, andate a cercare le opere del Tiepolo nella cappelle della Santissima Trinità, dei Santi Ermacora e Fortunato e del Santissimo Sacramento.
  • Piazza Matteotti – chiamata anche Piazza delle Erbe, è la piazza della “movida” di Udine, piena di bar e di caffè all’aperto. Molto romantica e bella a tutte le ore. 
  • Casa Cavazzini una casa del ‘500 ristrutturata su progetto di Gae Aulenti che ospita il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea. Tantissime le opere dei più importanti artisti del ‘900 esposte in uno spazio di 3500 mtq diviso su 3 piani.
  • Galleria Tina Modotti – uno spazio espositivo dedicato alla fotografia e alla fotografa Tina Modotti, che era nata proprio a qualche isolato da qui. 
Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere in Friuli Venezia Giulia: 10 luoghi da non perdere
Udine
Udine

Cosa vedere nei dintorni di Udine

Spilimbergo

Spilimbergo è la città del mosaico moderno o “mosaico a rovescio”, che venne inventato qui da Giandomenico Facchina. Parliamo di un borgo medievale che ha conservato tanti bei palazzi tra cui il magnifico Palazzo Dipinto, che si trova nel complesso del Castello. Come dice il nome, la facciata di questo palazzo è decorata interamente da affreschi colorati e risale al ‘400. Perdetevi nel piccolo centro storico per apprezzarla appieno (è piccolissima, in meno di 2h avrete visto tutto!).  

Val D’Arzino

Ho fatto giuramento all’amico/guida che mi ha portato in queste magnifiche pozze color smeraldo del fiume Arzino di non divulgarne la posizione esatta. Per trovarle vi dovrete ingegnare un pò, ma vedrete che ne sarà valsa la pena!! Il fiume crea diverse piscine naturali nelle varie anse; ad alcune si accede facilmente (vedrete le macchine parcheggiate lungo la strada), in altre meno. L’acqua..dire che è ghiacciata è un eufemismo! Credevo mi si sarebbero staccate le dita!! A parte questo..sono luoghi davvero paradisiaci!! Risalendo lungo il fiume ci sono anche delle cascatelle, che si raggiungono con un sentiero in mezzo al bosco (ben indicato in questo caso). Buona caccia al tesoro!! 

Spilimbergo
Val d'Arzino
Val d'Arzino

San Daniele del Friuli e il Tagliamento

San Daniele è una piccola cittadina arrampicata su un colle e circondata da una natura bellissima. Tra le cose da non perdere ci sono sicuramente 1) una degustazione di prosciutto, 2) la Biblioteca Guarneriana, una delle prime biblioteche pubbliche italiane che conserva codici miniati, bibbie e testi preziosissimi e antichissimi e 3) il fiume Tagliamento. Il fiume più lungo del Friuli (e uno dei più famosi fiumi italiani) è davvero uno spettacolo perchè è larghissimo e ha tanti canali intrecciati. Il fiume è balneabile (vedrete tanti local che fanno il bagno o prendono il sole nelle varie spiaggette che si creano tra i canali), e la vista più bella e suggestiva è sicuramente quella che si gode da Pinzano al Tagliamento (dal ponte o, meglio ancora, dal punto panoramico sul Monte di Ragogna). Intorno a San Daniele poi ci sono vari castelli carini, come ad esempio il Castello di Villalta

Palmanova

La fortezza di Palmanova è famosa per la sua pianta poligonale a stella con 9 punte. Le fortificazioni furono costruite dal 1593 dalla Serenissima per difendersi dagli Asburgo e degli Ottomani e oggi è possibile apprezzare questa incredibile architettura militare camminando lungo tutta la cinta dei bastioni. La vista migliore sarebbe quella area..ma è poco praticabile da noi comuni mortali. 

Potrebbe interessarti anche:  Un week end a Venezia, dove il tempo si è fermato
San Daniele
Cosa vedere in Friuli - Tagliamento

Lago di Cornino

Faccio fatica a pensare ad un altro lago che abbia il colore dell’acqua pazzesco come questo! Forse solo i laghi del Parco di Jiuzhaigou in Sichuan (Cina) /sichuan-cina-cosa-vedere/. Il lago si trova all’interno di un’area protetta, la Riserva Naturale del lago del Cornino dove è in corso un progetto internazionale di tutela dell’avvoltoio grifone. All’interno della riserva ci sono diversi sentieri che potete percorrere, ma non potrete farvi il bagno nelle acque incredibili del lago perchè non è balneabile. 

Venzone

Questa cittadina fortificata è tristemente famosa per esser stata molto vicina all’epicentro del terribile terremoto del Friuli del 1976. Era ridotta ad un pugno di macerie ma venne ricostruita alla perfezione a tempo di record e oggi la si può vedere identica a come era prima. Al centro del borgo c’è la Piazza del Municipio con il Palazzo Orgnani Martina che ospita una mostra sulla storia del terremoto. Da vedere anche il Duomo di S.Andrea e la Cappella Cimiteriale di San Michele che conserva 5 mummie che si sono conservate grazie ad un processo di mummificazione naturale determinato da un fungo che ha disidratato i corpi velocemente.  

Laghi Cornino
Venzone

Villa Manin

Se amate le ville come la sottoscritta non potete perdervi questo capolavoro del barocco. Villa Manin fa la residenza dell’ultimo doge di Venezia in Friuli (Ludovico Manin) ed è proprio in questa villa che Napoleone firmò il trattato di Campoformio con l’Austria nel 1797. 

Il corpo centrale della villa voleva essere un emblema della grandezza e della potenza della famiglia, in grado di rivaleggiare con le residenze dei re d’Europa, e i Manin prendono a modello proprio Versailles. Tutto intorno c’è un grande parco pieno di fontane e di statue dove ogni estate vengono organizzati concerti ed eventi. 

Villa Manin

Dove dormire a Udine

  • The Liberty House : b&b molto carino e curato subito fuori dal centro storico di Udine. Ottima la colazione che viene servita sulla terrazza in estate.
  • Locanda al Cappello: b&b situato sopra l’osteria storica Al Cappello in un palazzo del ‘500 nel centro storico di Udine. Parcheggio incluso nella tariffa e vasca idromassaggio nelle camere superior.
  • Castello di Buttrio : struttura di charme a 20′ di auto da Udine. Per chi è alla ricerca di una location particolare e raffinata o semplicemente vuole coccolarsi un pò.
Dove dormire Udine

Dove mangiare a Udine e dintorni

  • Alla ghiacciaia (Udine) : osteria storica di Udine, bella (ha una terrazza che dà su un’antica roggia di Udine) e buona (frico e San Daniele a pioggia!).
  • Trattoria al Parco (Buttrio): ristorante storico di Buttrio, alle porte di Udine. Bella la location e ottimo il menù sia di carne che di pesce.
  • Hosteria alla Tavernetta (Udine): bel ristorante in centro a Udine, vicino al Duomo. Cucina tradizionale e ottima carta dei vini. Prezzi più alti della media ma ne vale la pena.
  • Leon d’Oro (Udine) : uno dei punti di riferimento di Udine per l’aperitivo. Molto ampia la scelta di birre e di vino accompagnata da ottimi stuzzichini, dal frico alla frittata alle polpettine fritte.  
  • Osteria al Bachero (Spilibergo): ambiente tipico e casalingo con una cucina attenta alle tradizioni e alla qualità.
  • L’Osteria (San Daniele del Friuli): se volete degustare il miglior prosciutto di San Daniele..this is the place to be!! Quel prosciutto ancora me lo sogno la notte..
dove mangiare Udine

Altri spunti per un viaggio o un week-end..

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.