BeBorghi | Viaggio di gruppo in Norvegia, dalle Lofoten a Capo Nord | by BeBorghi

Norvegia: dalle isole Lofoten fino a Capo Nord

Scritto da  on 
16 febbraio 2018

Siete pronti a partire con me per la Norvegia?

Dopo i viaggi di gruppo a Cuba e in Giordania e quello programmato per il Giappone a giugno, vi porto con me dalle isole Lofoten fino a Capo Nord a godere del sole di mezzanotte.

Partiremo da Oslo per raggiungere in volo Bodø, nel nord del paese. Da lì prenderemo l’auto e ci dirigeremo verso le isole Lofoten, uno degli arcipelaghi più belli al mondo che si trova al 68° parallelo (ben sopra il Circolo Polare Artico!). Ebbene sì, avete capito bene, percorreremo una delle strade panoramiche più incredibili del mondo, che è quella che, attraverso un intricato sistema di tunnel e ponti, collega le isole Lofoten alla terra ferma. Non voglio neanche immaginare quante soste faremo per fare le foto!!

Da lì il viaggio proseguirà con diverse tappe lungo i fiordi verso Harstad, Tromso e Alta fino a raggiungere l’agognato Capo Nord, il punto più a nord in Europa, dove le fredde acque dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Artico si mescolano.

Io non vedo l’ora e voi???

Il viaggio è organizzato da WeRoad il nuovo e giovane tour operator che propone viaggi con diversi tipi di MOOD (Natura e Avventura, Monumenti e Storia, Mare e Relax, Città e Cultura, Party e Nightlife), costruiti (ma non troppo) per i giovani tra i 25 e i 45 anni.

Potrebbe interessarti anche:  Partite con me per il Giappone? Un viaggio di gruppo con BeBorghi

Norvegia - isole Lofoten

Data di partenza

4 Luglio 2018 con rientro il 12 Luglio

Itinerario di viaggio

GIORNO 1

Benvenuti a Oslo!

Check-in in hotel, cena di benvenuto e prima uscita alla scoperta della Oslo notturna, tra la vita spumeggiante del centro e le incredibili costruzioni contemporanee sul mare.

GIORNO 2

Bodø e le Lofoten

Il secondo giorno ci si sveglia presto per cominciare questa avventura tra i mari del nord. Con l’aereo si raggiunge Bodø, una delle più floride città della Norvegia. Qui ci sono artisti e artigiani di ogni tipo e se sei un amante dell’artigianato potrai visitare botteghe di maestri vetrai e gioiellieri. Con un bicchiere di vino, pranzeremo sul molo dove le aquile di mare volano alte attraversando l’orizzonte. Questo spettacolo naturale è davvero incredibile, mentre durante il periodo invernale, se si è fortunati, si può ammirare da qui l’aurora boreale. Dopo pranzo recupereremo la macchina e ci imbarcheremo sul traghetto per l’arcipelago delle Lofoten. Questo tragitto ci permetterà di immergerci negli scenari naturali della Norvegia, solcando il mare del nord.

 Le Lofoten, tra pescatori e tecnologia

Arriveremo in serata a Moskenes, appena 1.200 abitanti che vivono in un’isola scolpita dai ghiacciai che nel tempo hanno creato uno dei più affascinanti panorami di tutta la Norvegia. Obbligatoria una cena a base di salmone!

GIORNO 3

Reine, Bøstad e Svolvær: tra natura, ingegneria e tracce di un antico popolo

Il terzo giorno comincerà il viaggio verso il nord. La mattinata la passiamo nella vicinissima Reine: uno dei luoghi più incredibili delle Lofoten. Questo villaggio di pescatori è suddiviso su tante isole, collegate tra di loro da ponti e strade.
Reine sembra un borgo costruito con i lego e offre la possibilità di fare trekking, uscite in bicicletta alla scoperta delle isole e della fauna locale. Questo è il regno delle pulcinelle, degli animali metà pinguini e metà volatili.

Prima di pranzo ci mettiamo in macchina lungo la E10, una delle più stupefacenti opere di ingegneria mai costruite. Inserita tra l’elenco delle strade panoramiche più belle al mondo, la attraverseremo rimanendo senza fiato sui tantissimi ponti che la compongono.
Per pranzo ci fermiamo al Lofotr Vikingmuseum a Bøstad, tappa fondamentale per contestualizzare questo viaggio nell’antica terra dei Vichinghi, scoprire come vivevano e cosa mangiavano. Facciamoci crescere le barbe o le trecce, mettiamo su un elmetto e andiamo ad assaggiare insieme la buonissima e antichissima zuppa Njord, un piatto cremoso fatto con verdure, porri, salmone, gamberetti e pesce lupo, una specie di pesce tipico dei mari del nord. Il tutto sarà servito con del pane vichingo.

Ad un’ora di distanza la giornata terminerà a Svolvær, città di 4.500 persone con una vita davvero frizzante e attiva. Qui ci saranno tantissimi ristoranti, pub e bar dove riposarci e ripercorrere tutto quello che abbiamo già fatto.

Norvegia - isole Lofoten

GIORNO 4

Harstad: Risalita verso nord

Il quarto giorno ci spinge sempre più a nord. Da Svolvær percorreremo circa 200km di E10 tra fiordi, isole e incredibili paesaggi. Impossibile calcolare la quantità di stop che faremo per fermarci ad ammirare e fotografare le incredibili bellezze naturali e i villaggi che arricchiscono questo percorso. Arriveremo ad Harstad nel primo pomeriggio. Questa è una delle cittadine più grandi dell’arcipelago ed è qui che pernotteremo.

Harstad è una piccola città, ma tra le più importanti di tutto l’arcipelago. Qui pernotteremo e avremo modo di visitare il borgo famoso principalmente per 2 cose. Trondenes Kirke e il cannone Adolfkanonen. Trondenes Kirke è la chiesa cristiana più a nord di tutta la Norvegia. Costruita nel 1150, è uno dei monumenti più importanti di tutto il paese. Mentre Adolfkanonen è un reperto incredibile della seconda guerra ed è considerato il cannone più grande del mondo.
Ma non potranno mancare dei momenti di relax in puro stile Norvegese. Per chi vorrà, potremo visitare il Grottebadet, un complesso di piscine scivoli e bagni turchi costruito a 150 metri di profondità in una collina. Fare il bagno sotto un soffitto di roccia sarà un’esperienza incredibile.

GIORNO 5

Tromsø: relax e shopping

La distanza che ci divide da Tromsø è di 300 km ma la bellezza della strada, i villaggi che incontreremo e le attività che ci attendono in città saranno una giusta ricompensa. Si parte presto al mattino per arrivare a Tromsø in tempo per check-in e pranzo.

Il miglior modo per vedere Tromso? Dall’alto! Qui c’è una famosa funicolare che porta in cima alla montagna Storsteinen. Da qui la vista è sensazionale: potremo vedere i fiordi, le montagne e le isole circostanti. Inoltre da giugno ad agosto è possibile andare in kayak per un’uscita con il sole di mezzanotte.

Norvegia - isole Lofoten

GIORNO 6

Alta: sempre più in alto, il nord è vicino

Quello per arrivare ad Alta è il tragitto più lungo, ma ne vale la pena. Più ci avviciniamo al nord e più il paesaggio diventa incredibile e spiazzante. Inoltre è qui che potremo visitare il più grande sito di incisioni rupestri, patrimonio dell’UNESCO.
Qui si potrà camminare attorno a una roccia su cui tra 2000 e 6200 anni fa furono lasciate delle incisioni da cacciatori e pescatori. Sarà incredibile vedere come così tanti anni fa degli uomini già vivevano in questo territorio incredibilmente bello, ma difficile come pochi.  Prima di sera ci aspetta un cocktail nel “bar di ghiaccio” e una sauna in una delle tantissime strutture attrezzate dell’area.

GIORNO 7

Capo Nord: il punto più a nord nel mondo, ci siamo!

Siamo finalmente pronti per il Capo Nord, ovvero il punto più a nord in Europa, dove le fredde acque dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Artico si mescolano. Immagina l’emozione di arrivare qui e affacciarsi sullo sconfinato mare, sapendo che il sole da maggio a luglio non tramonterà mai. Ghiaccio, colori bianchissimi e luce intensa ti avvolgeranno in un’esperienza difficile da raccontare e che va vissuta almeno una volta nella vita!  Ma l’isola di Capo Nord ha anche altri scorci incredibili da vedere, come l’impressionante arco naturale di Kirkeporten e i villaggi dei pescatori più a nord del mondo. Ed è proprio in uno di questi remoti villaggi che pernotteremo.

Norvegia - capo nord

GIORNO 8

Oslo: ritorno in città e sapori nordici

Con le incredibili immagini di Capo Nord indelebili nella mente, lasciamo questa terra selvaggia tornando verso Alta, dove ci attenderà un volo per Oslo dall’aeroporto commerciale più a nord d’Europa.
Oslo, la città dove tutto è cominciato, saprà accoglierci nuovamente per un’ultima cena insieme. Emozioni, amicizia, incredibili immagini… condivideremo insieme questo viaggio ai confini dell’Europa e del mondo.
È a Oslo che pernotteremo per l’ultima notte.

GIORNO 9

Si torna a casa: check-out e saluti

Norvegia - isole Lofoten

La quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di  1299 euro, cui dovrete aggiungere il costo del volo e circa 200-250 euro di cassa comune per alcuni transfer e per la benzina. Vi ricordo che ognuno è libero di comprare il volo che preferisce, l’importante è presentarsi all’appuntamento del 4 luglio in hotel a Oslo. A questo link trovate tutte le informazioni più in dettaglio.

La quota di partecipazione di 1299 euro include:

  • 8 notti in camera multipla
  • La cena di benvenuto
  • Noleggio auto
  • Volo interno Oslo-Bodo
  • Volo interno Alta-Oslo
  • La cena di arrivederci
  • L’assistenza del coordinatore
  • L’assicurazione medico – bagaglio.

Conosciamoci prima di partire

Weroad ha creato questo gruppo su Facebook dove potete trovare compagni di viaggio e iniziare a conoscere gli altri partecipanti per sognare insieme.

Io non sto più nella pelle e voi siete pronti a partire con me??

Scrivetemi per qualsiasi informazione!!

 

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.