BeBorghi | Cosa vedere a Poznan in un weekend | by BeBorghi

Cosa vedere a Poznan in un week-end

Scritto da  on 
18 gennaio 2018

Poznan si trova nella Polonia occidentale, in una regione chiamata Wielkopolska (‘Grande Polonia’), non lontano dal confine con la Germania. Pur non essendo una delle città polacche più famose e più visitate come Cracovia, Danzica o Varsavia, secondo me merita decisamente una visita. Complici i voli diretti a basso costo della Ryanair, Poznan rappresenta davvero una bella opportunità per un week-end economico all’insegna dell’arte, della buona cucina e del divertimento. Oltre ad essere ricca di storia e avere diverse attrazioni turistiche, Poznan è infatti anche una vibrante città universitaria e fieristica molto frequentata durante tutto l’anno. Il suo centro storico con le case dai colori pastello è un vero gioiello e tutta la città brulica di ristoranti, locali, spazi verdi e musei davvero interessanti. A me è piaciuta molto!

Quando andare

Come il resto della Polonia, il periodo migliore per visitare Poznan è sicuramente la primavera, ma con il cambiamento climatico a cui stiamo assistendo in realtà non si può mai dire. Io ci sono stata a settembre e ho trovato delle giornate meravigliose. Se non patite troppo il freddo anche con la neve ha sicuramente il suo fascino.

Come raggiungere Poznan e come spostarsi

Poznan può essere raggiunta in aereo da Milano con volo diretto Ryanair, altrimenti in treno e in autobus da tutte le località più turistiche della Polonia come Cracovia (5h ), Danzica (4h), Varsavia (3h) o Breslavia (3h).

Poznan è una città a misura d’uomo e praticamente tutti i luoghi d’interesse possono essere raggiunti a piedi. In alternativa potete usare i taxi o Uber che sono davvero economici.

Dove Dormire

  • Hotel Puro Stare Miasto. L’Hotel Puro Stare Miasto si trova nel centro storico di Poznan, a pochi minuti a piedi dalla piazza principale e dalle altre attrazioni cittadine ed è una base perfetta per girare la città. È un bellissimo design hotel dotato di tutti i confort; è accogliente, moderno e supertecnologico. C’è un bel giardino dove poter fare l’aperitivo ed un ristorante gourmet (il Dystrykt One) dove viene servita la colazione. Prenotando con un po’ di anticipo si trovano tariffe davvero vantaggiose.

Poznan

Dove Mangiare

  • Bo Bistrot.Il Bo Bistrot è perfetto sia per un pranzo healthy che per un classico brunch all’inglese a base di uova e bacon. Il giovane chef si diverte infatti a costruire dei piatti dall’animo tradizionale con ingredienti prestati dalla cucina vegetariana e vegana. L’atmosfera è molto carina, calda, giovanile e decisamente hipster.
  • Cybina 13. Il Cybina 13 si trova a Srodka, vicino al murales. La cucina è mediterranea e i piatti sono  cucinati molto bene. Se volete fare una tappa tra la Cattedrale e il lago Malta è il posto perfetto.
  • Klub Dragon. Questo locale polifunzionale è un labirinto di piccole sale e terrazze e rappresenta il cuore della scena alternativa della città. C’è un piccolo club per i dj-set, poi il bar dove spesso suonano musica dal vivo, un giardino attrezzato dove poter bere e mangiare e, salendo, diverse sale espositive e altre piccole sale e terrazze adibite a bar e ristorante. È un luogo davvero magico dove passare una serata all’insegna della buona musica e del buon cibo.
  • Szarlotta. Il Szarlotta Bistrot si trova a pochi metri dalla Stary Rynek e lo chef è stato decretato per ben 2 volte campione di Polonia. La sala al pian terreno è arredata in stile country, mentre la sala al piano di sotto ricorda più una baita di montagna, con diversi camini e piccole stanze perfette per una cena romantica a lume di candela. La cucina è polacca rivisitata in chiave gourmet. Ottimi anche i dolci, tutti fatti in casa da una pasticcera dedicata.
Potrebbe interessarti anche:  Cracovia: la grande bellezza dell'ex capitale reale

Poznan

Cosa vedere a Poznan: 8 luoghi da non perdere

1. Piazza del Vecchio Mercato (Stary Rynek)

La bellissima Stary Rynek rappresenta il fulcro della vita cittadina sin dal 1253, data della sua fondazione e vi si affacciano gli edifici più importanti e antichi della città, insieme a tanti ristoranti e locali. Appena entrati nella piazza l’edifico che salta subito agli occhi è il rinascimentale palazzo del Municipio sormontato da una torre alta 61 mt. Fu progettato dall’architetto italiano Giovanni Battista Quadro tra il 1550 e il 1560 e sulla facciata principale, sopra il fregio che rappresenta i sovrani della dinastia degli Jagelloni, c’è un orologio e ogni giorno alle 12 in punto due capre in metallo escono da due porticine situate sopra il quadrante e si scontrano l’una con l’altra, ricalcando una vecchia leggenda legata al giorno dell’inaugurazione dell’orologio. Un’altra attrazione della piazza è rappresentata dalle coloratissime “case dei pescivendoli” sotto i cui porticati usavano vendere pesce, candele e sale. Le case che vediamo oggi sono la ricostruzione postbellica delle abitazioni originali del XVI secolo che sono state in buona parte distrutte o gravemente danneggiate durante la seconda Guerra Mondiale.

2. Il Castello con il Museo delle Arti Applicate

Il castello di Poznan si trova dietro la Stary Rynek in posizione un pò rialzata e assomiglia piuttosto ad un palazzo austero. Al suo interno ospita il Museo delle Arti Decorative che espone una grande collezione di mobili, oggetti in oro e argento, vetri, ceramiche, eccetera, provenienti dall’Europa e dall’Estremo Oriente. Salite sulla torre del castello per avere una vista superba su tutta la città.

Poznan

Poznan

3. Parco della Cittadella

Questo grande parco a nord del centro di Poznan occupa il luogo in cui sorgeva un’imponente fortezza che venne distrutta alla fine della II Guerra Mondiale. Oggi è uno dei parchi più amati dai cittadini di Poznan per rilassarsi sul prato magari al sole e quello che rimane della vecchia fortezza ospita il Museo della Cittadella e quello dell’Esercito. Sui pendii meridionali della collina ci sono i cimiteri di guerra per i caduti della II Guerra Mondiale. Il parco ospita inoltre una famosa installazione dell’artista polacca Magdalena Abakanowicz.

4. Potwiejska e l’antica Birreria Stary Browar

Se dalla piazza del Vecchio Mercato iniziate a camminare lungo Potwiejska, la strada pedonale dedicata allo shopping, arriverete allo Stary Browar. Quello che un tempo era il più grande birrificio della città è stato riconvertito in un grande shopping e business center che ha aperto i battenti nel 2003. Questo progetto architettonico molto ambizioso ha vinto diversi premi a livello internazionale e al suo interno ci sono 4 piani di negozi, diversi ristoranti, teatri e sale espositive.

Poznan

Poznan

5. Chiesa di San Stanislao (o di Fara) e il Collegio dei gesuiti

Questa chiesa dall’intonaco rosa antico si trova a pochi passi dalla Piazza del Vecchio Mercato ed è la chiesa barocca più bella di Poznan. Fu progettata dal rettore del Collegio dei Gesuiti che vi si trova alle spalle e ogni sabato alle 12:15 (in estate tutti i giorni) i visitatori possono assistere ad un breve concerto suonato con il famoso organo della chiesa.

6. Palmaria

Palmaria è una delle serre più grandi d’Europa e si trova all’interno del Parco Wilsona, vicino alla stazione ferroviaria principale. Costruita nei primi anni del ‘900, ospita migliaia di specie tropicali e subtropicali, compresa la più grande collezione europea di cactus e i bambù più alti del continente. Fermatevi a bere un caffè e mangiare un’ottima fetta di torta nel bel cafè che vi si trova all’interno.

Poznan

Poznan

7. L’isola di Tumski e Srodka

La silenziosa isola di Tumski ospita la cattedrale di Poznan, un edificio solenne in stile gotico non particolarmente interessante. Poco più avanti però, proseguendo verso il lago Malta si incontra il quartiere di Srodka, la zona hipster di Poznan con piccoli ristorantini e bar molto carini ma soprattutto il Mural na Srodce, un bellissimo ed enorme murales.

8. Lago Malta

Il lago Malta è un lago artificiale di 70 ettari molto frequentato soprattutto d’estate dalle famiglie per picnic, gite in barca e varie attività acquatiche. È possibile percorrere le sponde del lago a pied, in bici o salendo sul trenino a vapore in miniatura che arriva al Nuovo Zoo prima di tornare al punto di partenza. Il trenino corre sul lungo lago sbuffando vapore e regalandovi dei bei panorami del lago e del verde intorno.

Poznan

Poznan

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

4 Commenti

on Cosa vedere a Poznan in un week-end.
  1. |

    Andrò in Luglio, in occasione di un giro nel nord della Polonia. Sarò anche a Torun, Varsavia e Danzica. 8 gg. Avrò un bel po’ da vedere.

    • Valentina Borghi
      |

      Ciao Lorenzo, ti piacerà molto. Sul blog trovi già un articolo con info su Varsavia. A breve scriverò anche un articolo su Danzica (ci sono stata nello stesso viaggio di Poznan). Sono una grande fan della Polonia 🙂

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.