BeBorghi | Salone del Mobile 2019: gli eventi e le feste da non perdere

Fuorisalone 2019: gli eventi e le feste da non perdere

Scritto da  on 
29 Marzo 2019
  • Fuorisalone 2019

*** POST AGGIORNATO DI CONTINUO!!!! ***

Fra poco ci siamo, inizia il Salone del Mobile edizione 2019 (9-14 aprile) e relativo Fuorisalone. Dopo il successo della guida al Fuorisalone 2018 non potevo non farne un’altra sull’’edizione di quest’anno. Il Salone del Mobile 2019  sarò dedicata a l’Ingegno e al suo “massimo rappresentate”, ovvero  Leonardo da Vinci,  a cui la manifestazione dedicherà due grandi eventi: la prima, l’installazione Aqua realizzata da Marco Balich e la seconda dal nome De-signo curata da Davide Rampello.

La Design Week è, in assoluto, l’evento più gettonato di Milano, la settimana più importante, più frenetica e più bella dell’anno. Durante il Salone del Mobile i milanesi si dividono in 2: quelli che lo odiano e maledicono tutto e tutti perchè non riescono più a spostarsi in città (ma sono pochi..) e quelli che lo aspettano per tutto l’anno (come la sottoscritta), e iniziano a saltare da un evento all’altro come trottole senza dormire per una settimana. L’evento centrale si svolge alla Fiera di Milano (ed è principalmente per gli addetti ai lavori), ma i comuni mortali in realtà aspettano il cosiddetto Fuorisalone, ovvero una miriade di feste, eventi, vernissage e musica per tutti (o quasi) sparsi per tutta la città. Dalle settimane precedenti si apre la caccia ad inviti ed accrediti ed è guerra aperta tra pr e uffici stampa.

Gli eventi sono migliaia ed è impossibile segnalarli tutti quindi, come sempre, mi limiterò ad indicarvi quelli che sono i miei preferiti in termini di location/designer e cercherò di aggiornarla il più possibile La scelta è del tutto personale quindi, non me ne vogliate!

(Per il dettaglio di TUTTI gli eventi potete consultare il sito ufficiale del Fuorisalone)

Potrebbe interessarti anche:  Milano insolita: 10 luoghi da non perdere

Gli eventi del Fuorisalone divisi per zone:
le tips di BeBorghi

Zona Brera

I progetti e gli eventi che si svolgono nel Brera Design District quest’anno saranno riuniti sotto il tema “Design Your Life” e prende spunto dal libro di Bill Burnette Dave Evans “Designing Your Life: How to Build a Well-Lived, Joyful Life” .

Tra gli eventi da non perdere:

  • “MateriAttiva” un’esperienza multi-sensoriale a cura di Iris Ceramica Group e i giovani architetti di SOS School of Sustainability insieme a Mario Cucinella, che guida i visitatori all’interno di uno spazio che evoca un nuovo patto tra uomo e natura. L’allestimento si presenta come un luogo di purezza primordiale che ci fa riscoprire gli elementi da cui la vita prende forma. L’indirizzo è Via Eugenio Balzan ang. Via San Marco.
  • Timberland sceglie Giò Forma per presentare RoBTL, una maestosa ed imponente installazione che prenderà vita in Piazza XXV Aprile  il cui nome prende ispirazione da Rebotl la nuova collezione footwear brevettata di Timberland. È il supereroe della sostenibilità, simbolo e monito che ricorda quanto sia importante salvaguardare l’ambiente in cui viviamo.Un robot creato dall’inquinamento e dallo spreco che generiamo non facendo le scelte giuste.
  • Eataly Milano Smeraldo e Slow Food presentano Pratofiorito a cura di Davide Fabio Colaci. È un giardino temporaneo con caratteristiche di leggerezza e penetrabilità che offre alla città un prato di fiori e piante che stimolano la biodiversità urbana seguendo l’evolversi della primavera. Il tutto avverrà da Eataly Smeraldo, Piazza XXV Aprile.
  • Design by GeminiL(Corso Como, 1).Lo studio Design By Gemini presenta l’installazione “The Pool Club”: un container in cui le forme e le tinte prendono ispirazione da Miami e dagli anni ’90, con colori fluo dal forte impatto scenico e una vibe tropicale. L’allestimento è pensato per il coinvolgimento dei visitatori e per la condivisione sui social media.
  • Swiss Krono (Corso Garibaldi, 99). Per trasmettere il suo messaggio, SWISS KRONO GROUP si affida a una delle icone più amate nella cultura italiana e mondiale: Pinocchio.Il progetto,si propone come una esposizione diffusa che toccherà i tre luoghi simbolo del Fuorisalone.(Brera, Lambrate, Galleria San Fedele).
  • ‘L’ora dannata’ di Carlos Amorales (Fondazione Pini, Corso Garibaldi 2) a cura di Gabi Scardi. Esposta in occasione della  Milano Art Week 2019, questa mostra (che non è legata al Salone del Mobile) merita assolutamente di essere vista!! 1000 farfalle nere invadono un intero appartamento nel cuore di Brera..da brividi!

Zona 5 Vie

Questa zona è una delle mie preferite negli ultimi anni, e in questa edizione 2019 pone la sua attenzione sul tema del territorio e sulle risorse naturali che da esso possono scaturire. I progetti saranno presentati al pubblico divise in 3 mostre ed 1 installazione site-specific.

Tappe da non perdere saranno l’esposizione di Masterly-The Dutch a Palazzo Turati che celebra quest’anno il 350esimo anniversario della morte di Rembrandt e Palazzo Litta che ospita The Litta Variations / Opus 5, curato da Mosca Partners, che vedrà anche l’installazione Echo, dello studio Pezo von Ellrichshausen, come protagonista del cortile interno.

Ospite d’onore del distretto sarà Ugo La Pietra con la mostra nel cortile di via Cesare Correnti 14, “Design territoriale, Genius Loci” che nasce con l’obiettivo di far riscoprire l’importanza dell’artigianato artistico, da sempre visto come inferiore rispetto a quello industriale (la sede di Via Cesare Correnti da sola vale un viaggio!).

Zona Porta Venezia – Duomo

Porta Venezia in Design si concentra su un circuito che include  showroom, negozi e aziende che espongono le novità di design e arte il cui focus culturale è il Liberty. L’idea è di evidenziare i luoghi, visibili o ‘nascosti’ di questa zona di Milano spesso poco conosciuta: non sono solo i palazzi storici, ma anche laboratori, negozi, showroom e studi di architettura e di design. L’aspetto culturale, legato all’eredità Liberty, è garantito grazie alla collaborazione con FAI-Fondo Ambiente Italiano.  

Le location da non perdere:

  • Palazzo Bocconi (Corso Venezia 48) che ospita l’installazione d’arte contemporanea, Voliumani, di Barbara Vistarini
  • Villa Mozart (Via Mozart 9) che ospita il progetto di Doppia Firma (19 coppie di designer/creativi europei e artigiani o manifatture d’eccellenza)
  • Villa Necchi Campiglio (Via Mozart 14) dove il FAI presenta la mostra “La stanza di Filippo de Pisis. Luigi Vittorio Fossati Bellani e la sua collezione” .
  • Museo Bagatti Valsecchi  (Via Gesù 5) presenta Palazzo delle Meraviglie. Progetto curato dall’interior designer Katrin Herden, che insieme a 6 aziende presenta esclusive collezioni che dialogano con i magnifici arredi rinascimentali del palazzo.
  • 1P/Primo Piano (Viale Abruzzi) concept space esperienziale per scoprire e testare le postazioni interattive pensate per i settori retail, contract, museale, aziendale.
  • Spazio Mistral (Via Tadino 5) curata dall’architetto  Marie Christine Volterrani
  • Veneziano+Team (via F. Hayez 8) composto da Luciana Di Virgilio e Gianni Veneziano, presenta un allestimento dal titolo “Words”.
  • Spazio Maiocchi (Via Maiocchi 5/7) installazione “Google: A Space For Being”, esplora il campo della neuroestetica e l’impatto sulla nostra biologia e benessere.
  • Università degli Studi di Milano (Via Festa del Perdono 3) Imperdibile, come sempre, un giro negli spazi interni e tra i bellissimi chiostri dell’Università statale di Milano allestiti dalla rivista INTERNI. Il tema di quest’anno è Human Spaces, ovvero quello di mettere gli esseri umani e i loro bisogni vitali al centro del design.

Zona Ventura – Centrale

Dopo il trionfo/rivelazione delle prime due edizione di Ventura Centrale, c’è trepidante attesa per questa terza edizione che si svolgerà sempre negli  storici Magazzini Raccordati di via Ferrante Aporti, sotto i binari della Stazione Centrale di Milano. Ventura Centrale tornerà con uni mix di progettisti emergenti e marchi affermati come ACG (con una suggestiva installazione dal titolo “Emergence of Form” del designer giapponese Keita Suzuki), ARIA, Noroo, Marteen Baas, Gufram, Freitag, Yamaha e altri.

Zona Tortona

Questa zona storica del Salone negli ultimi anni sembrava abbastanza decaduta, era  diventata la zona più commerciale e meno innovativa, ma quest’anno potrebbe valere la pena tornarci. Due grandi figure del Fuorisalone come BASE Milano e Ventura Projects hanno infatti deciso di collaborare per la Milano Design Week con un progetto che vuole supportare i gruppi di designers che, per tradizione, hanno avuto difficoltà a mostrare il proprio lavoro a Milano.

  • I 3700 mq espositivi di Ventura Future ospiteranno idee di design capaci di trasformare i progetti in storie e i loro creatori in narratori. Ne sono un esempio il progetto di Isabella Sanchez Jacquesc che unirà il mondo del food con le storie dei migranti o le mostre delle importanti scuole Central Saint Martins di Londra e la Design School Kolding con la mostra “A home is a home is a home” sugli oggetti personali che ci fanno sentire a casa. Novità assoluta: l’accesso al Ventura Future di via Bergognone prevederà un ticket di 5 euro per sconfiggere il “traffico del fuorisalone”, restringendo il campo a chi è davvero interessato a scoprire i progetti.
  • Vale sempre la pena anche fare un salto al classicissimo Superstudio Più (Via Tortona 27) che ospita l’evento Super Design Show e, per fare una bevuta e mangiare qualcosa, al Casello Giallo, un giardino segreto affacciato sui binari dell’antica stazione di Porta Genova, all’angolo tra Via Savona e Via Tortona.

Zona Isola

Il tema di quest’anno di  Isola Design District è #UnlimitedDesign, e l’intento è quello di celebrare il design in ogni sua forma. Il quartiere accoglierà più di 200 tra designer, studi di design ed aziende, provenienti da tutte le parti del Mondo, in decine di location sparse per il distretto. Faranno parte di Isola Design District anche alcune location leggermente fuori zona come Palazzo Lombardia (dove ci saranno ben 4 installazioni e 2 esposizioni) e, per la prima, la Fabbrica Del Vapore.

Stecca 3.0, di fronte alla Biblioteca degli Alberi, sarà un vero e proprio #DesignVillage, con 3M come main partner, installazioni all’aperto, esposizioni interne e il primo design bar interamente stampato in 3D,

Zona S.Ambrogio

Tappa irrinunciabile del Fuorisalone per i design-addicted di tutto il mondo (e la mia location preferita in assoluto!), lo spazio di Rossana Orlandi (Via Bandello 14) durante il Salone del Mobile si trasforma per accogliere tutte le novità selezionate da Madame Orlandi in persona. Non delude mai!   

In mostra per la prima volta in Italia al Museo della Scienza e della Tecnica (Via San Vittore 21) le opere dell’artista olandese Theo Jansen, conosciuto per le sue enormi sculture cinetiche chiamate Strandbeests, “animali da spiaggia”. In esposizione creature ispirate al mondo animale capaci di muoversi in modo realistico sfruttando la spinta del vento grazie a sensori per adattarsi all’ambiente. Giovedì 10 aprile speciale Dutch Night in occasione del Salone del Mobile: una serata di apertura straordinaria per visitare la mostra gratuitamente e non perdere le sculture in movimento. Sempre nello stesso museo, nel Padiglione Ferroviario, c’è anche un’esposizione curata da Rossana Orlandi con opere uniche realizzate in plastica riciclata da artisti, designer e architetti di fama mondiale.

Non troppo lontano da lì c’è poi  Nonostante Marras, un altro tra i miei luoghi del cuore del Fuorisalone. Il giardino segreto alias il concept store dello stilista sardo Antonio Marras in Via Cola di Rienzo 8 (vicino Sant’Agostino) che quest’anno ospiterà il progetto Nonostantemarras con Kiasmo.

Altre zone..

Il Fuorisalone 2019 di Marni (Viale Umbria 42) propone un viaggio in cui fascinazioni primitive si fondono con l’immaginazione del futuro. Lo spazio allestito consentirà di compiere un viaggio sensoriale alla scoperta del suo universo creativo. I visitatori avranno modo di vedere da vicino una serie di prodotti inediti, realizzati attraverso l’utilizzo di materiali mai esplorati prima. Ciascuno di questi prodotti è frutto del lavori di artigiani colombiani che collaborano da lungo tempo con il brand.

Fuorisalone 2019 : feste, eventi e dj set

PREMESSA: c’è una tappa obbligata durante il Salone che si chiama Bar Basso, lo storico bar  di Viale Abruzzi (ma ogni milanese che si rispetti sa benissimo dov’è, altrimenti verrà da me ripudiato..). Non è Salone che si rispetti senza una bevuta in questo bellissimo bar storico dall’atmosfera retrò (è nato qui il negroni sbagliato..per chi non lo sapesse). Durante la settimana del Salone del Mobile è preso d’assalto da una fauna super-internazionale, bella da vedere e da vivere. Vi consiglio di farci un salto!

Martedì 9 aprile

Mercoledì 10 aprile

Giovedì 11 aprile

Venerdì 12 aprile

Sabato 13 aprile

Domenica 14 aprile

Dove dormire a Milano

Trovare un posto dove dormire a Milano durante il Fuorisalone può essere un’impresa molto ardua, soprattutto se non giocate d’anticipo, ma tentar non nuoce!! Io vi elenco alcuni posti (soprattutto ostelli, ma di quelli fighi!)..e…che dio ve la mandi buona!! PS Una stanza libera al Gallia o al Mandarin Oriental secondo me la trovate sempre 😉

  • CasaBASE (Zona Tortona): ostello di design all’interno del BASE in via Tortona. Doppie e quadruple con o senza bagno in camera.
  • Ostello Bello Grande (zona Stazione Centrale) : fratello maggiore dell’Ostello Bello vicino Via Torino, si trova quasi di fronte alla stazione (quindi super comodo!). Ha sia stanze matrimoniali che dormitori. Magnifica la terrazza all’ultimo piano con amache, orto e barbecue.
  • Babila Hostel (San Babila): ostello super centrale, molto carino. La colazione super abbondante è inclusa nel prezzo.
Dove dormire a Milano - CasaBASE

Dove mangiare a Milano

Ho già trattato questo tema in tantissimi articoli, quindi ve ne elenco alcuni dove spero che possiate trovare il ristorante che più vi aggrada.

Dove mangiare ramen a Milano: i 10 ristoranti migliori

Ristoranti economici a Milano: i miei preferiti

Mangiare di notte a Milano: 10 posti aperti dopo la mezzanotte

10 ristoranti a Milano per tavolate

I miei 10 ristoranti di carne preferiti a Milano

Trattoria Arlati

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

1 Commento

on Fuorisalone 2019: gli eventi e le feste da non perdere.
  1. Avatar
    carolina vitali
    |

    Sei molto simpatica. Gattara e non “cagnara” ? In ogni caso nelle spiegazioni del fuori salone zona S. Ambrogio, hai indicato come data per vedere gli animali di Jansen ( straordinari) giovedì 10- Per cui se si tratta del 10, è oggi mercoledì. Se si tratta di giovedì, sarebbe il giorno 11. Non importante ma per cambiare i programmi di questa sera mi devo informare da me. Grazie lo stesso.

    Sto in campagna fuori Firenze ! Carolina Adriana Vitali

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.