BeBorghi | Dove mangiare a Palermo: i ristoranti e i bar migliori

Dove mangiare a Palermo: i ristoranti e i bar migliori

Scritto da  on 
21 Gennaio 2020
  • Dove mangiare a Palermo

Dopo l’articolo su Cosa vedere a Palermo non poteva mancare quello sui posti dove rifocillarsi..ristoranti, trattorie, bar, rosticcerie, locali, eccetera eccetera (a Palermo c’è davvero l’imbarazzo della scelta!). Mi aspettavo di trovare tanto street food (Palermo è la capitale!) e tante trattorie ma sono rimasta decisamente colpita dal livello dei ristoranti e dei bistrot dove la classica cucina siciliana viene fantasticamente rivisitata in chiave gourmet. Per me tra l’altro è una delle cucine più buone d’Italia quindi…ho sbavato dalla mattina alla sera! Se non volete perdervi nessuna specialità, vi consiglio di studiare bene quest’articolo e inserire le varie “tappe cibo” all’interno del vostro itinerario. 

NOTA: lo street food migliore lo trovate al Mercato della Vucciria (provate assolutamente la stigghiola!), al Mercato di Ballarò e a quello del Capo (per provare lo sfincione, pane e panelle, crocchè e ogni altro ben di dio). 

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere a Palermo in 3 giorni
Dove mangiare a Palermo

Ristoranti e trattorie a Palermo

  • Ferro di Cavallo (la Cala): onesto e sincero. Una trattoria tradizionale dove mangiare tutti i classici della cucina siciliana a buon prezzo. Si può prenotare solo per i gruppi, tutti gli altri..ci si mette in fila. 
  • Osteria Mangia e Bevi (Vucciria): osteria molto carina in una piazzetta della Vucciria con i tavoli sia all’aperto che al chiuso. Piatti della tradizione molto buoni e ben serviti.  Parmiggiana da leccarsi le dita!
  • Trattoria al Vecchio Club Rosanero (Via Maqueda): trattoria storica tra la Vucciria e il Capo. Locale caratteristico, cibo autentico (porzioni belle abbondanti!) e prezzi onestissimi. È sempre pieno. 
  • Buatta (Corso Vittorio Emanuele): bel locale moderno con cucina a vista che si trova tra la Kalsa e la Vucciria (sulla stessa strada ci sono anche diversi locali). Piatti della tradizione ben riusciti e ben presentati (pasta con le sarde e con i broccoli top!). Livello e prezzo un pò più alti degli altri ma l merita sia per la cucina che per servizio e ambiente. Della stessa proprietà fanno parte anche il Gagini (ristorante di livello a La Cala), Aja Mola (ristorante di pesce) e Bocum (locale ricercato dove si beve anche molto bene). 
  • Nonna Dora (La Cala):  piatti della tradizione ottimi sia per la bontà che per la portata. Una garanzia (testimoniata dal fatto che è molto frequentata anche dagli stessi palermitani). 
  • Osteria Ballaró (Kalsa): osteria molto bella che si trova nelle antiche scuderie di Palazzo Cattolica. Piatti tradizionali rivisitati. Prezzi un pò più alti ma più che giustificati. 
  • Le Angeliche Bistrot (Mercato del Capo): un gioiello dietro al mercato del Capo. Un progetto creato e gestito da 4 donne in un  quartiere tutt’altro che trendy. Locale bellissimo (con tanto di “giardino” all’aperto) dove si mangiano i prodotti stagionali che arrivano direttamente dal mercato. 
  • Moltivolti (Ballarò): altro progetto bellissimo nel cuore di Ballarò (e legato ad esso). Moltivolti è un’impresa sociale nata nel 2014 da un gruppo di 14 persone provenienti da 8 paesi diversi: (Senegal, Zambia, Afghanistan, Bangladesh, Francia, Spagna, Gambia e Italia)  che hanno creato uno spazio pensato e strutturato per offrire dignità, cittadinanza e valore a partire dalla diversità. Propone piatti siciliani rivisitati in chiave etnica, molto carino anche solo per bere un caffè. 
  • Da Enzo (Mondello): un’istituzione di Mondello. Pesce ottimo e tavoli anche all’aperto per mangiare vista mare. 
  • Il Delfino (Sferracavallo): altro grande classico dove mangiare cucina di mare, sul borgo dei pescatori di Sferracavallo. 
  • Pizzeria Totò (Monreale): location molto particolare e intima dove mangiare un’ottima pizza. 
Potrebbe interessarti anche:  Sicilia occidentale: 3 giorni tra Marsala, Mazara, Selinunte, Segesta e Gibellina
Dove mangiare a Palermo

Bar e pasticcerie a Palermo

  • Cappello (quartiere monumentale): the real torta Setteveli è stata inventata qui ed è la più buona. Dietro Palazzo dei Normanni. 
  • Bar Touring (Kalsa): il migliore della città per le arancine bomba, la versione maxi dell’arancina. 
  • I segreti del Chiostro (dentro la chiesa di S.Caterina) : ottimi dolci da mangiare lì o da portare via. Cannolo e biscotti alla pasta di mandorle/pistacchio da urlo.
  • Ganci (La Cala): ottima pasticceria/rosticceria con vasta scelta di prodotti da forno e fritti. 
  • I cuochini (Politeama): rosticceria storica nascosta nel cortile di un antico palazzo che serve le specialità palermitane in versione mignon. 
  • Brioscia (Capo): ottima gelateria dove mangiare la famosa brioche con gelato.
  • Nino U’Bellerino (Città Nuova): il posto dove provare il famoso panino ca meusa (panino con milza)
  • Nni Franco U’Vastiddaro (Kalsa): il posto ideale per un panino con pannelle e crocche’  da mangiare camminando lungo Corso Vittorio Emanuele o la Marina. 
Dove mangiare a Palermo

Locali a Palermo: dove andare a bere la sera

Le zone “calde” dove andare a bere la sera sono sicuramente la Vucciria (soprattutto intorno a Piazza Caracciolo, poi Via Paternostro, Piazza Sant’Anna e Piazza Magione (alla Kalsa) e Piazza Olivella e Via dell’Orologio (a La Cala). 

  • Taverna Azzurra (Vucciria) : un’istituzione della Vucciria. Questo bar attaccato a Piazza Caracciolo si inizia a riempire già verso le 18..e a mezzanotte non riuscirete neanche più a raggiungere il bancone (di fatto tutta la strada si riempie di gente).
  • Bar Garibaldi (Kalsa) : bar storico della Kalsa, con tavoli fuori..ma si beve per strada con il bicchiere in mano. 
  • Ferramenta (Vucciria) : un ex negozio di ferramenta riadattato egregiamente, situato in una bella piazzetta della Vucciria. Si beve e si mangia anche bene. 
  • Le cattive (Kalsa): bistrot molto bello in una location d’eccezione, le mura delle Cattive davanti a Palazzo Butera (e si entra proprio da qui). Perfetto per un aperitivo al tramonto. 
  • Il locale (Città Nuova): locale super hipster vicino Via Cavour. Buono sia il mangiare che il bere. 
  • Botteghe Colletti (Kalsa): enoteca e cocktail bar storico, accanto al Bar Garibaldi.
  • Fabbrica 102 (Città Nuova): locale tra il minimal e l’hipster molto frequentato sia per bere che per mangiare. 
  • Terrazza della Rinascente (Vucciria): bel rooftop bar all’ultimo piano della Rinascente in Piazza San Domenico. Bella la vista sulla piazza e sulla Vucciria. 
  • Terrazza Seven – Hotel Ambasciatori (Quattro Canti): rooftop bar all’ultimo piano dell’Hotel Ambasciatori su Via Roma. Locale di classe per chi vuole farsi coccolare senza rinunciare alla vista. 
Palermo - Vucciria

About

Autore
Valentina Borghi
Sono la fondatrice di questo blog. Sono anche una romana trapiantata a Milano tanti anni fa e viaggio praticamente da quando sono nata.
Come mi descriverei? Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover, gattara e curiosa di tutto (ma proprio TUTTO)

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.